Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Rilasciata al pubblico la beta di Red Hat Virtualization 3.0

pittogramma Zerouno

Rilasciata al pubblico la beta di Red Hat Virtualization 3.0

24 Nov 2011

di ZeroUno

Viene rilasciata al grande pubblico (clienti, partner, membri della comunità e altri soggetti interessati) la beta di valutazione del prodotto di virtualizzazione Red Hat: Red Hat Enterprise Virtualization 3.0

Red Hat Enterprise Virtualization 3.0 offre funzionalità di gestione, prestazioni e scalabilità della virtualizzazione, per carichi di lavoro Linux e Windows, a un costo inferiore rispetto alle alternative. La soluzione si basa sull’hypervisor Kernel-based Virtual Machine (KVM) che apporta alla soluzione le ottime prestazioni evidenziate nel recente benchmark SPECvirt e la sicurezza che eredita dal kernel Linux. Le tecnologie di gestione Red Hat Enterprise Virtualization sono state  recentemente “aperte” attraverso oVirt project, un progetto di virtualizzazione open source che fornisce un sistema di gestione della virtualizzazione ricco di funzionalità, focalizzato sull’hypervisor KVM.
Con questo progetto, il settore ottiene il primo stack di virtualizzazione open source.
Negli ultimi mesi, Red Hat ha diramato diversi annunci relativi a nuovi clienti che hanno sfruttato Red Hat Enterprise Virtualization per le loro implementazioni strategiche. A tal proposito è possibile consultare le case history di Salsa Labs, ADW, Duke, DreamWorks, e Finnish City of Kankaanpää.

Tra le funzionalità di rilievo del prodotto, da segnalare:
• Red Hat Enterprise Virtualization Manager, un’applicazione Java su JBoss Enterprise Application Platform su Red Hat Enterprise Linux
• Un portale che offre agli utenti finali un’interfaccia self-service per il provisioning di macchine virtuali, la definizione di modelli e la gestione degli ambienti
• Un’interfaccia RESTful che permette la configurazione e gestione completa di Red Hat Enterprise Virtualization da parte dei clienti o un ricco ecosistema di partner
• Estese funzionalità amministrative multi-livello che permettono un controllo capillare delle risorse, controllo Role Based Access, delega e gestione gerarchica
• Nuove funzionalità di storage locale
• Un motore di reporting integrato che consente l’analisi dei trend e dei  report di utilizzo
• Ottimizzazione Spice Wan e prestazioni migliorate, tra cui compressione dinamica e messa a punto automatica di effetti desktop e profondità del colore. La nuova versione di Spice offre anche un supporto migliorato per i desktop Linux.
• Un hypervisor Kvm aggiornato dotato di nuove funzionalità incentrate su scalabilità, prestazioni e sicurezza.

La versione scaricabile di Red Hat Enterprise Virtualization 3.0 è disponibile qui.

ZeroUno

Argomenti trattati

Approfondimenti

E
Enterprise
L
Linux
V
Virtualizzazione
W
Wan

Articolo 1 di 5