Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Siemens PLM Software per un’azienda estesa

pittogramma Zerouno

Siemens PLM Software per un’azienda estesa

24 Mar 2014

di Giampiero Carli Ballola

Completezza di strumenti e capacità d’integrazione con le applicazioni ERP e CRM presenti in azienda: questi i requisiti di un’offerta di product lifecycle management capace di servire a un’industria che deve coniugare produzione e supply chain a livello globale con le specifiche locali.

Siemens PLM Software, business unit della divisione Industry Automation di Siemens è leader mondiale nella fornitura di software e servizi per la gestione del ciclo di vita del prodotto con oltre 77.000 clienti a livello mondiale.

A Franco Megali, amministratore delegato della filiale italiana, abbiamo chiesto quali siano gli aspetti che oggi caratterizzano e definiscono un’offerta di PLM. “La gestione del ciclo di vita di un prodotto è già di per sé una questione complessa” risponde Megali. “Quando si incrocia con i problemi dell’azienda estesa, dove produzione e supply chain globalizzate si devono legare ai requisiti dei mercati locali, la complessità aumenta di uno o due ordini di grandezza”. In questa visione del PLM, tutti i dati riguardanti il prodotto, non solo tecnologici e di produzione, ma anche relativi agli aspetti finanziario-economici e commerciali, sono trattati da figure e comparti differenti dell’organizzazione aziendale con il problema che tali dati siano accessibili ai diversi utenti in base alle funzioni e ai ruoli coperti.

Franco Megali, CEO di Siemens Industry Software Italy

L’architettura di un sistema in grado di rispondere a tale complessità deve prevedere una coesistenza tra il PLM e l’ERP, con estensione alle soluzioni di SCM e di CRM lungo tutto il ciclo di produzione. “Ciò che va fornito è quindi una soluzione che partendo dai requirement di prodotto giunga fino alla fase di realizzazione di prodotto secondo processi che ne controllino e garantiscano qualità e costi”, spiega Megali. In quest’ottica di gestione della complessità, la soluzione PLM di Siemens si caratterizza per essere in grado di governare l’intero ciclo di vita del prodotto, compresa la parte di digital manufacturing. “Per quanto noi tendiamo a implementare presso i clienti la nostra soluzione in tutti i suoi componenti, il nostro PLM è in grado di integrarsi perfettamente con CAD anche concorrenti”.

Siemens PLM Software collabora con migliaia di aziende per realizzare prodotti migliori ottimizzando i processi di produzione, dalla progettazione allo sviluppo attraverso la produzione e assistenza. La visione dell’High-Definition PLM (HD-PLM) è di offrire a tutti coloro che sono coinvolti nella realizzazione di un prodotto le informazioni di cui hanno bisogno, quando ne hanno bisogno, per prendere le decisioni più efficaci.

Giampiero Carli Ballola
Giornalista

Giampiero Carli-Ballola, nato nel 1942 e giornalista specialista in tecnologia, collabora con ZeroUno dal 1988. Segue i processi di digitalizzazione del business con particolare attenzione ai data center e alle architetture infrastrutturali, alle applicazioni big data e analitiche, alle soluzioni per l’automazione delle industrie e ai sistemi di sicurezza.

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Link

Articolo 1 di 3