Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Con CA Technologies il team ciclistico Trek-Segafredo è ancora più… agile

pittogramma Zerouno

Attualità

Con CA Technologies il team ciclistico Trek-Segafredo è ancora più… agile

02 Ago 2018

di Giorgio Fusari

La tecnologia della società di software sta favorendo la trasformazione digitale del team di ciclismo professionistico: un viaggio cominciato nel 2016, con il potenziamento dei processi di comunicazione e collaborazione tramite l’applicazione di team collaboration CA Flowdock, e tuttora in corso, attraverso l’automazione del sistema ERP, operata con la CA Automic One Automation Platform

PARIGI – Dopo la partnership avviata nel 2016 con CA Technologies, collaborazione rafforzata ulteriormente l’anno scorso e destinata a proseguire fino al 2019, la squadra di ciclismo professionistico Trek-Segafredo sta compiendo la propria trasformazione digitale, che si esprime in un miglioramento continuo della capacità di collaborazione e coordinamento del team tramite l’ausilio della tecnologia software. La scorsa domenica, Trek-Segafredo ha illustrato i benefici chiave, i risultati e i nuovi orizzonti della collaborazione con CA Technologies in una conferenza stampa a Parigi, dove è stata disputata anche la gara finale del Tour de France, con arrivo sugli Champs-Elysées.

Come spiega a ZeroUno Luca Guercilena, General Manager di Trek-Segafredo, gestire la pianificazione degli eventi e organizzare le attività logistiche necessarie a spostare di continuo e con efficienza attrezzature, automezzi, biciclette e personale nelle diverse parti del mondo dove si svolgono le gare, è un lavoro molto complesso: e, da questo punto di vista, l’innovazione nella tecnologia software gioca un ruolo sempre più critico.

Luca Guercilena

General Manager di Trek-Segafredo

Sfide logistiche risolte via software

A illustrare più in profondità le sfide del business ciclistico è Freddie Stouffer, Operations Manager di Trek-Segafredo: “Molto del mio staff ha bisogno della tecnologia per amministrare le persone, la logistica, gestire i viaggi”. Oltre ai 28 ‘riders’, il personale comprende dottori, coordinatori, meccanici, molte biciclette ed equipaggiamenti, dieci veicoli; ed occorre gestire molteplici gare simultanee e attività distribuite su cinque continenti. “Anche sul versante delle performance degli atleti – continua Stouffer – i medici hanno necessità di gestire e analizzare i dati fisiologici nelle gare e negli allenamenti, che messi insieme servono fondamentalmente a migliorare le prestazioni del ciclista”. Oggi, spiega, utilizzando il software di CA Technologies, in particolare soluzioni come CA Flowdock e CA PPM (Project & Portfolio Management), il team è in grado di focalizzarsi al 100% sul raggiungimento delle più elevate performance possibili, invece di preoccuparsi degli aspetti logistici.

I problemi di Trek-Segafredo, spiega Marc Leijten, Advisor Presales, PPM in CA Technologies, erano come migliorare i risultati di business della società e le prestazioni dei ciclisti, “e con questi tool software possiamo rendere alcune cose più semplici, come la logistica e la pianificazione delle risorse”. Se CA Flowdock permette di rendere le attività di collaborazione più agili, ad esempio attraverso la capacità di comunicare in maniera istantanea al reparto R&D i feedback sui prodotti, il tool CA PPM, precisa Leijten, è una singola applicazione professionale per pianificare, gestire e tracciare tutte le attività del team, e indirizzata a eliminare le operazioni ‘labor intensive’ derivanti dalla necessità di mantenere organizzati fogli Excel, documenti di testo, email e comunicazioni WhatsApp, generati da applicazioni differenti. In aggiunta, CA PPM, oltre a migliorare l’accesso da parte dei medici ai dati sanitari degli atleti, attraverso un sistema centralizzato ‘cloud-based’, si focalizza, tramite memorizzazione in modalità cifrata, anche sulla riservatezza e privacy di tali informazioni, elemento chiave per rispettare la conformità con le linee guida dell’Unione ciclistica internazionale (UCI) in materia di data privacy.

E il viaggio verso la digitalizzazione del business continua, aggiunge Leijten, attraverso la recente adozione, da parte di Trek, di CA Automic One Automation Platform, che incrementa l’efficienza dei sistemi di gestione della produzione e automatizza lo scheduling del sistema ERP globale della società, coprendo il 90% della distribuzione degli ordini in 25 paesi, attraverso i sei principali magazzini. Infine, un altro passo chiave riguarda l’uso della tecnologia Veracode, società di security delle applicazioni web acquisita nel 2017 da CA: qui l’obiettivo è sviluppare e distribuire codice il più possibile sicuro, per evitare i rischi, i costi e i problemi di compliance causati dalle vulnerabilità del software.

Giorgio Fusari
Giornalista

Nel settore giornalistico dal 1989, Giorgio Fusari negli anni ha collaborato per numerose pubblicazioni nel panorama tecnologico e ICT italiano, tra cui la rivista NetworkWorld Italia (gruppo IDG); il settimanale di tecnologia @alfa, del quotidiano Il Sole 24 Ore, la testata Linea EDP. Dal 2012 collabora con il gruppo Digital360 e in particolare con ZeroUno. Tra le aree di maggior specializzazione di Giorgio, il crescente universo dei servizi cloud, il networking, le tecnologie di cybersecurity.

Argomenti trattati

Personaggi

Luca Guercilena

Approfondimenti

A
Agile
C
Collaboration
E
Erp
Con CA Technologies il team ciclistico Trek-Segafredo è ancora più… agile

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    LinkedIn

    Twitter

    Whatsapp

    Facebook

    Link

    Articolo 1 di 4