Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Come lavorare meglio in mobilità grazie a INTIT e ai Service Layer di Sap Business One

pittogramma Zerouno

Publiredazionale

Come lavorare meglio in mobilità grazie a INTIT e ai Service Layer di Sap Business One

19 Nov 2018

di INTIT

Nella panoramica delle soluzioni di integrazione di Sap Business One, i Service Layer sono particolarmente utili soprattutto per le Pmi: forniscono una visione dei dati aziendali ovunque ti trovi

I Service Layer di SAP Business One offrono un modo uniforme di esporre le funzionalità complete degli oggetti business su un server Web.
INTIT, fornitore di soluzioni gestionali, ha sviluppato numerosi progetti di integrazione con i Service Layer, per esporre i dati e gli oggetti di SAP al mondo esterno e permettere di aggiornare con semplicità l’ERP stesso seguendo tutti gli adeguamenti normativi e civilistici d’interesse.

INTIT

A cosa servono i Service Layer

Più nello specifico, i Service Layer, tra le soluzioni smart di integrazione di Sap Business One più evolute e funzionali per le PMI, possono essere utilizzati:

  • quando si ha necessità di rendere scalabili e portabili le applicazioni;
  • nel caso in cui si abbia bisogno di utilizzare i dati fuori dalla propria rete locale, quando servono tool di comunicazione all’esterno;
  • per rappresentare in maniera uniforme la struttura dei dati e integrare più sistemi dell’architettura distribuita.

Vantaggi e benefici dei Service Layer

Le organizzazioni, potendo contare su un livello architetturale “agile” rispetto a quello dell’ERP, possono così sperimentare una serie di benefici:

  • utilizzare le app mobile e web app potendo contare su tutti i dati (in generale, il team di consulenza INTIT sviluppa progetti di integrazione Sap Business One che favoriscono il lavoro in mobilità);
  • contare su un approccio applicabile a tutti i segmenti aziendali, per tipologia di settori e grandezza;
  • avere la possibilità di fruire di alta scalabilità, oltre alla disponibilità di tutti i dati, e funzionalità estesa;
  • gli sviluppatori possono costruire applicazioni in qualsiasi linguaggio di programmazione, come per esempio C#, JAVA o PHP;
  • inoltre i Service Layer possono essere sia integrati in locale, sul server di SAP HANA mantenendo le risorse sempre disponibili, o installati su macchine separate per aumentare la potenza di calcolo in modalità distribuita.
Da sinistra a destra gli autori dell’articolo: Tommaso Panetti, Responsabile Area SAP Business One, Monica Reggi, Responsabile Marketing e Comunicazione, Simone Del Brocco, Responsabile Sviluppo SAP Business One

Come funzionano i Service Layer

In sintesi, dal punto di vista tecnico e architetturale: il client comunica, attraverso richieste HTTP (il formato dei dati per la richiesta e risposta HTTP è in JSON), con il server Web e quest’ultimo comunica con il database per eseguire le operazioni CRUD; tali richieste sono analizzate con il parser Odata. Quindi, gli oggetti business che rappresentano la richiesta vengono caricati. Con il parser OData viene esaminato il metodo HTTP (GET / POST / PATCH / DELETE) traducendoli in nuovi oggetti. Il Service Layer utilizza il CORE come interfaccia per accedere agli oggetti e ai servizi di SAP Business One

INTIT
INTIT, società certificata ISO9001, è centro di competenza Sap Business One per il Lazio e il Centro Italia e offre servizi di consulenza con risorse certificate ITIL, Prince 2 e Project Management Professional.

Argomenti trattati

Aziende

INTIT

Approfondimenti

P
Pmi
Come lavorare meglio in mobilità grazie a INTIT e ai Service Layer di Sap Business One

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    LinkedIn

    Twitter

    Whatsapp

    Facebook

    Link

    Articolo 1 di 2