Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

I dipendenti Hp primi ambasciatori dell’azienda

pittogramma Zerouno

I dipendenti Hp primi ambasciatori dell’azienda

20 Mag 2008

di Riccardo Cervelli

Hp ha presentato ai propri dipendenti un progetto denominato Employee Brand Engagement. L’iniziativa prevede un crescente coinvolgimento dei collaboratori della società nel sostenerne il brand, i valori e la Global Citizenship. In questo contesto, ai lavoratori del colosso It viene attribuito lo status di Hp Brand Ambassador. Cosa prevede in concreto questa qualifica? Ai dipendenti viene richiesto un impegno a sostenere le scelte aziendali in ambito di responsabilità e non solo. Tra le prime iniziative, una si chiava Demo Day ed è un programma che prevede che i dipendenti trascorrano un giornata a operare come promoter all’interno di un punto vendita della grande distribuzione organizzata. L’obiettivo principale è dare la possibilità a questi dipendenti di avere un contatto diretto con i clienti e comprendere le aspettative e i bisogni. Un secondo programma all’interno delle attività di Global Citizenship è Educational Institutions Grants. I lavoratori di Hp propongono un’università che abbia interesse a sviluppare un progetto su tematiche prescelte dall’azienda: ambiente, imprenditorialità, formazione, sanità. A fronte della presentazione di un progetto, Hp premierà l’ateneo con una donazione di tecnologie. Un’altra iniziativa, sempre nello stesso contesto, è Employee Giving Program, e prevede il sostegno delle attività di volontariato dei dipendenti nei confronti di organizzazioni no-profit, scuole e associazioni, con donazioni di tecnologie informatiche.

Riccardo Cervelli
Giornalista

57 anni, giornalista freelance divulgatore tecnico-scientifico, nell’ambito dell’Ict tratta soprattutto di temi legati alle infrastrutture (server, storage, networking), ai sistemi operativi commerciali e open source, alla cybersecurity e alla Unified Communications and Collaboration e all’Internet of Things.

Argomenti trattati

Approfondimenti

F
Formazione
I
Intelligenza Artificiale

Articolo 1 di 5