Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Enterprise 2.0: percorsi di diffusione

pittogramma Zerouno

Enterprise 2.0: percorsi di diffusione

25 Ago 2008

di Redazione

Dal “Global Enterprise Web 2.0 Market Forecast: 2007 to 2013” di Forrester Research emerge che nel 2013 il mercato di queste soluzioni toccherà i 4,6 miliardi di dollari. Quali le principali evidenze della ricerca

4,6 miliardi di dollari: sono queste le stime del mercato Enterprise 2.0 di Forrester Research per il 2013, con un punto di partenza, nel 2007, di 455 milioni di dollari.
Social networking, mushup e rss sono le aree sulle quali si concentrerà l’attenzione delle aziende: la prima passerà dai 149 milioni di dollari del 2007 a quasi 2 miliardi nel 2013; la seconda, pur partendo dai livelli più bassi rispetto ad altre categorie di soluzioni (tra le quali si annoverano blog, wiki, podcasting e widget, oltre alle tre già citate), le surclasserà tutte entro il 2013, ad esclusione del social networking, passando da 39 milioni a 682; rss passa dalla seconda posizione nel 2007 con 78 milioni alla terza nel 2013 con 563 milioni di dollari.
Come emerge dalla figura, l’interesse delle aziende cresce all’aumentare del numero di dipendenti dove l’utilizzo di nuove tecnologie di comunicazione ha un maggiore impatto. Saranno quindi le grandi aziende che, come del resto è accaduto in passato con altre tecnologie, cominciando a utilizzare le soluzioni Enterprise 2.0 al proprio interno, spingeranno a una loro diffusione nel mercato. Inizialmente tra i propri partner e clienti per poi stimolarne indirettamente l’introduzione (secondo un principio di emulazione) in realtà di dimensioni minori.
La ricerca Forrester, oltre agli indicatori numerici, fornisce altri interessanti spunti di riflessione: in primo luogo si andrà verso una graduale “commoditizzazione” di queste soluzioni con un progressivo inserimento delle stesse all’interno delle suite enterprise applicative/collaborative tradizionali. Questo trend apre due scenari, con le relative problematicità: sul lato dell’offerta i vendor Ict dovranno affrontare il tema dell’integrazione di queste applicazioni all’interno delle proprie suite; sul lato della domanda,  gli utenti avranno comunque il problema di integrare i nuovi moduli all’interno dei loro complessi sistemi informativi; e qui chi svolge un’azione di systema integration si prepari:  di lavoro ce ne sarà parecchio.
Un ultimo elemento di attenzione: la spinta, forte, in questa direzione non verrà dall’It, ma, come gli ultimi anni ci hanno insegnato, dagli utenti e dalle linee di business che percepiscono, più che in altri casi, il diretto impatto positivo di queste soluzioni sulle loro attività.»

Previsione di adozione delle tecnologie Enterprise 2.0 nelle aziende nel 2008 per classe dimensionale

Base: North American and European IT decision-makers at enterprises and SMBs
(percentanges may not total 100 because of rounding)

Fonte:Global Enterprise Web 2.0 Market Forecast 2007 to 2013, Forrester Research, aprile 2008

Redazione

Nel corso degli anni ZeroUno ha esteso la sua originaria focalizzazione editoriale, sviluppata attraverso la rivista storica, in un più ampio sistema di comunicazione oggi strutturato in rivista, portale www.zerounoweb.it e una linea di incontri con gli utenti.

Articolo 1 di 5