Workspace One per il lavoro intelligente

pittogramma Zerouno

Workspace One per il lavoro intelligente

Progettata per garantire semplicità di livello consumer grazie a meccanismi di single sign-on e sicurezza di livello enterprise, la soluzione di VMware è alla base di progetti di smartworking di Project Informatica

07 Ott 2016

di Arianna Leonardi

Workspace One è la soluzione proposta da VMware, tra le maggiori società mondiali specializzate in tecnologie di virtualizzazione, che consente di distribuire in tempo reale e gestire le applicazioni su qualunque dispositivo (smartphone, tablet o laptop), integrando funzionalità di gestione delle identità, delle applicazioni e dell'Enterprise Mobility. La piattaforma è stata progettata per garantire semplicità di livello consumer grazie a meccanismi di single sign-on e sicurezza di livello enterprise. Una volta eseguita l'autenticazione tramite l'app Workspace One, i dipendenti hanno accesso immediato al catalogo self-service delle applicazioni aziendali personalizzato che consente la sottoscrizione di qualsiasi mobile app, app cloud o Windows. Il single sign-on consente la federazione anche delle topologie Active Directory on-site più complesse, eliminando la

WEBINAR
DataOps, Cloud e AI: un approfondimento con gli esperti
Cloud
Hybrid cloud

necessità di login molteplici grazie alla definizione di una relazione attendibile tra utente, dispositivo e azienda per l'autenticazione one-touch. La piattaforma VMware offre inoltre sistemi biometrici avanzati o altri metodi di autenticazione multifattore per le applicazioni più sensibili. Partner di VMware, Project Informatica è un system integrator, capogruppo di un ecosistema di società specializzate in servizi It, in grado di offrire consulenza e supporto anche nella realizzazione di progetti di smart working che mettono al centro la piattaforma Workspace One.

A

Arianna Leonardi

Workspace One per il lavoro intelligente

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    LinkedIn

    Twitter

    Whatsapp

    Facebook

    Link

    Articolo 1 di 2