Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Telefonia mobile: Jasper wireless “apre” il mercato machine to machine

pittogramma Zerouno

Telefonia mobile: Jasper wireless “apre” il mercato machine to machine

28 Lug 2008

di Rinaldo Marcandalli

Copertura globale e funzionalità avanzate di controllo e gestione dei dispositivi. Ecco i punti di forza dell’offerta Jasper Wireless, multinazionale californiana che offre una piattaforma per la connessione m2m e un controllo web based accessibile a tutti

MILANO – Il fatidico “Internet delle cose”, che supererà di uno o due ordini di grandezza gli indirizzi Ip degli Internauti umani, si dice stia a quota 110 milioni (fonte Harbor Research); tante sarebbero già le macchine in rete (machine to machine) collegate wireless fra loro. Abi Research ne prevede crescite annue al tasso del 27%, e un volume di business di 8 miliardi di dollari al 2012. Chi punta alla leadership in questo mercato è Jasper Wireless (www.jasperwireless.com), operatore mobile globale, che offre una piattaforma di servizio in grado di connettere e gestire “machine to machine” (M2m) in tutto il mondo, come ci dice Macario Namie, senior director product marketing della società, intervistato da ZeroUno.
Con sede a Sunnyvale, in California, e uffici in Gran Bretagna, Jasper Wireless è il primo operatore mobile Gsm (cioè wireless 3G) con licenza “machine to machine” dalla Federal Communications Commission (www.fcc.gov) statunitense.
Ai fornitori di funzionalità M2m, Jasper Wireless offre una Jw Global Sim, con copertura globale (ormai in 35 Paesi tra cui l’Italia), che significa processi di certificazione, produzione e distribuzione a costi lineari, senza barriere di ingresso. Jasper Wireless mette inoltre a disposizione un Jw Control Centre, applicazione via Web che offre un cruscotto di controllo per tutte le macchine collegate, il che consente una visualizzazione in tempo reale dei dati di utilizzo, nonché attivazione o disattivazione istantanea dei dispositivi (un dispositivo con Sim Jw acceso per la prima volta dall’utente finale si attiva “out of the box” senza bisogno di telefonate o di operazioni manuali).
“Nel settore M2m, dove i produttori di dispositivi devono gestire centinaia di migliaia di dispositivi in remoto, è un vantaggio decisivo”, sottolinea Namie.
Operando in partnership con gli operatori mobili Gsm (i Mobile Network Operator), Jasper Wireless riesce a sfruttare le torri dei partner per collegare i dati M2m e indirizzarli verso uno dei suoi siti web con Jw Control Centre (il data center basato sul web).
“Ciò costituisce un notevole differenziatore rispetto ad altri rivenditori o Mobile Virtual Network Operator”, spiega Namie. “Oltre che partner, gli operatori mobili diventano dunque clienti di un Mobile Virtual Network Operator come Jasper wireless”.
Dal punto di vista del controllo, Jasper Wireless ha sviluppato funzionalità di controllo e autenticazione per ciascuna Sim, che è garantita operare col dispositivo cui è stata abbinata, nonché di assistenza al prodotto del fornitore in remoto.
Sono inoltre operative e in produzione soluzioni applicative verticali in settori diversi dall’infomobilità al retail, dall’utilità alla sanità. Ad esempio, nel retail la soluzione Point-of-Sale (Pos) comprende Secure Card che previene addebiti fraudolenti e utilizzo della Sim non autorizzato. Alcune referenze in merito vengono da società come Verifone Holdings (www.verifone.com) e Passtime (www.passtimeinfo.com).
Nell’infomobilità Jasper Wireless offre funzionalità verticali analoghe nell’ambito della telematica dei veicoli e per il fleet management (attività gestionali relative al parco veicoli) e cita clienti come Dash Navigation (www.dash.net) e Geotab Fleet Management Software Solutions (www.geotab.com). E ci sono anche distributori di dispositivi di asset tracking, allarmi di sicurezza, automazione industriale come Trimble, prodotti di posizionamento di precisione (www.trimble.com).

Rinaldo Marcandalli
Giornalista

Consulente aziendale e giornalista. 40+ anni di esperienza nello sviluppo software, laboratorio IBM e field, nelle telecomunicazioni prima e poi nelle applicazioni e nel governo del Dipartimento It. Esperienze sul campo in settori bancario, in particolare interbancario, assicurativo e pubblica amministrazione. Da 20+ anni segue prima da consulente e poi come giornalista l’evoluzione dei processi nei settori e da 10+ anni la loro trasformazione progressiva al digitale, specializzandosi nello studio della riorganizzazione agile, digitale e smart delle Aziende.

Articolo 1 di 5