Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

La mobilità aiuta Logotel e i suoi clienti

pittogramma Zerouno

La mobilità aiuta Logotel e i suoi clienti

02 Dic 2004

di Giancarlo Magnaghi, Ettore Iannelli

Realizzando, con l’aiuto di Tim, una soluzione di messaggistica e di accesso alle applicazioni office basata su una rete integrata Wi-Fi e Gprs, una società di servizi per le reti di vendita guadagna produttività, immagine e… una nuova offerta da proporre al mercato

Aumenta in Italia la popolazione dei ‘mobile worker’, ossia dei dipendenti e collaboratori che operano lontano dalla sede fisica della società per cui lavorano, il cui numero, secondo una ricerca Idc, dovrebbe passare da 8,5 milioni nel 2002 a quasi 10 milioni nel 2007; e aumenta anche l’impatto che le attività di queste persone hanno sul successo delle loro aziende sul mercato. Per questo, appare particolarmente significativa, tra le esperienze di chi ha realizzato soluzioni per la mobilità, quella di Logotel (www.logotel.it), società di servizi che opera da una decina d’anni e la cui missione è progettare, realizzare e gestire lo sviluppo delle reti di vendita.
Il portafoglio dei servizi Logotel si è arricchito negli anni per arrivare all’attuale offerta integrata che comprende formazione (in aula e Web based), assistenza specialistica, progettazione di Concept Store, consulenza di micromarketing e account planning, progettazione di servizi per migliorare la qualità delle reti di vendita, realizzazione e gestione di piattaforme di ‘community management’ che sfruttano la potenzialità della Rete per offrire in tempo reale servizi di formazione, informazioni e strumenti operativi per i venditori.
Logotel lavora per progetti e ha un parco clienti di tutto rispetto, con nomi come Tim e Telecom Italia, Kodak, Citroën, Alfa Romeo, Banca Intesa, Cisco, Microsoft, Poste Italiane e Timberland. Particolarmente consolidati i rapporti di collaborazione con Tim, per la quale Logotel ha realizzato varie iniziative, tra cui la comunità virtuale e-volution, per il supporto della rete di vendita indiretta della divisione business, e Businesslounge, un servizio che Tim offre ai suoi clienti business per supportarli costantemente nel processo di innovazione delle tecnologie wireless. Si tratta di un ‘luogo’ virtuale in cui le esigenze delle aziende s’incontrano con le opportunità offerte dalle soluzioni tecnologiche e applicative di Tim, attraverso storie di successo, casi aziendali, studi di settore e informazioni personalizzate per aree aziendali e per settore d’industria.
Il team di lavoro di Logotel è composto da una sessantina di persone con background differenti (consulenti aziendali, formatori, progettisti, architetti, designer e funzionari commerciali) che lavorano in uno spazio aperto ricavato nell’ex stabilimento della Faema nella periferia est di Milano, in zona Lambrate. Un ambiente informale in cui le pareti delle zone comuni possono essere usate come lavagne, per “fermare” le idee che possono arrivare in qualsiasi momento della giornata, in riunioni di ‘brain storming’ come in situazioni informali.

La Soluzione integrata Wi-Fi/GPRS
Da quanto abbiamo detto, si intuisce come per i ‘professional’ di Logotel, che lavorano costantemente in movimento sia all’interno dei propri uffici (mobilità locale) che al di fuori (mobilità geografica), sia importante poter disporre di soluzioni avanzate di Mobile Office in grado di aumentare la produttività individuale e la competitività dell’azienda, intervenendo sull’efficienza, l’efficacia e la velocità dell’attività svolta. E, avendo il maggior gestore di telefonia mobile come cliente, non stupisce il fatto che Logotel sia stata scelta da Tim per sperimentare una nuova soluzione per la mobilità che utilizza la tecnologia Wi-Fi integrata alle reti Gprs.Il sistema realizzato da Tim per Logotel garantisce l’utilizzo di dispositivi wireless (Pc e Pda) in modalità mista Wi-Fi/Gprs per le esigenze operative di Mobile Office, permettendo di accedere sempre e ovunque ci si trovi, tramite la migliore connessione wireless disponibile, ai servizi telematici e ai dati aziendali: e-mail, Internet, archivi aziendali, materiale di supporto alla formazione, contatti professionali, contratti commerciali, documenti di qualunque tipo.L’adozione di una soluzione tecnologica di Mobile Office wireless ha comportato l’analisi dei seguenti requisiti di base.
• Sicurezza. Logotel deve avere la certezza che i dati aziendali e le informazioni riservate relative ai propri clienti siano elaborate con strumenti tecnologici che garantiscono la massima protezione da intercettazioni o divulgazione non autorizzate. Sono quindi necessari sistemi di criptazione e autenticazione affidabili.
• Prestazioni. La larghezza di banda per l’accesso a Internet e alla rete aziendale deve essere analoga a quella disponibile tramite la rete cablata. Il valore aggiunto della mobilità non può infatti essere ottenuto a discapito della larghezza di banda disponibile, fattore di primaria importanza per i collaboratori Logotel che gestiscono progetti Web e portali di Community Management.
• Semplicità d’uso e flessibilità. L’operazione per la connessione in rete dev’essere quanto più possibile, semplice ed intuitiva. La soluzione ideale di Mobile Office deve quindi essere una soluzione “plug & play” che non richieda configurazioni complesse o sistemi di autenticazione macchinosi e che, inoltre, sia abbastanza flessibile da permettere successive integrazioni o modifiche alla rete aziendale.
La soluzione WLan Sim Based realizzata da Tim risponde a tutte queste necessità primarie in quanto l’autenticazione tramite Sim soddisfa le esigenze in termini di sicurezza; la tecnologia Wi-Fi garantisce una larghezza di banda lorda nell’ordine degli 11 Mbps (che corrispondono a una banda netta di circa 6 Mbps), disponibile in modalità wireless ovunque ci si trovi all’interno degli uffici, e l’installazione di Pc portatili dei collaboratori si limita all’inserimento di una scheda preconfigurata. Quanto all’accesso in rete e al login, questi avvengono addirittura in modalità automatica e trasparente all’utente, non appena il computer entra nella zona coperta dal servizio.

Più produttività, ritorno d’immagine e… nuova proposta commerciale
Per quanto dotati di una capillare rete fissa cablata, per gli uffici di Logotel, data la loro particolare configurazione (dieci ‘isole’ dedicate ai vari progetti, più due aule formazione, una biblioteca, vari uffici riservati e un’area di attesa per i clienti, il tutto distribuito su un fronte di 80 metri), poter disporre di una soluzione di accesso in rete mobile ed ad alte prestazioni rappresenta un’infrastruttura tale da garantire le migliori condizioni lavorative. Viene infatti molto apprezzato il fatto di potere spostarsi e riunirsi liberamente senza rinunciare ai propri collegamenti e di lavorare senza essere vincolati a postazioni fisse. Inoltre, è possibile dare ai clienti in attesa il “servizio” della connettività a Internet. Riguardo al lavoro fuori sede, è possibile operare esattamente come se ci si trovasse in ufficio, con solo qualche sacrificio per la velocità di trasmissione al di fuori della copertura degli Hot Spot Wi-Fi convenzionati con la rete Tim.
Il risultato finale è che la realizzazione del progetto si è tradotta non solo un un aumento della produttività, ma anche in altri vantaggi, tra cui la valorizzazione di locali ed aree degli uffici poco sfruttate (come la terrazza, la biblioteca o la zona di attesa per i clienti), la possibilità di utilizzare computer e server già posseduti da Logotel, la possibilità di integrare la WLan con servizi di accesso via Gprs che estendono la portata del servizio di Mobile Office in tutte le località raggiunte dalla copertura Gsm/Gprs e, non ultimo, un ritorno sul piano dell’immagine derivante dal poter offrire ai clienti servizi utili e tecnologicamente d’avanguardia.
Va aggiunto che i terminali proposti da Tim, Pda Blackberry, possono utilizzare un sistema di messaggistica avanzata, che supporta Sms e Mms ed effettua la gestione in mobilità dell’email, utile per organizzare la logistica dei corsi di formazione, per gestire la documentazione tramite uno scaffale virtuale e per condividere i database organizzativi (calendari della formazione, disponibilità di formatori e consulenti, relazioni su attività e consegne relative ai progetti in corso) rivelandosi un utile strumento di produttività.
Dopo un certo periodo di utilizzo interno, in cui sono stati attentamente valutati gli aspetti tecnici e organizzativi della soluzione attuata, Logotel ha deciso di offrire anche ai propri clienti i prodotti e servizi di mobilità sperimentati in proprio. Così è stata creata una famiglia di servizi di Mobile Content Management che forniscono: informazione push per reti commerciali (Sms), ‘scaffali virtuali’ di documenti (Sms e Web), sondaggi e servizi di trade feedback, accesso a contenuti da remoto attraverso dispositivi palmari, servizi di mobile learning e mobile community.

Dai dolci ai detersivi, mobility per il retail
Le esperienze di Bindi e Determarket rappresentano due esempi tipici di applicazioni di soluzioni mobili.L’azienda dolciaria milanese, forte di una presenza capillare sul territorio nazionale, con una flotta di 400 veicoli che raggiungono più di 25.000 ristoratori in tutta Italia, doveva automatizzare e velocizzare il lavoro degli agenti ai fini di rendere più efficiente la struttura distributiva. La Elmec (partner di HP) ha quindi sviluppato una soluzione che contempla palmari iPaq e stampanti portatili con collegamento ad infrarossi grazie alla quale gli agenti possono: consultare le informazioni sui prodotti a catalogo (che sono più di 800); registrare gli ordini e trasmettere via Gsm (la connettività Gprs è in fase di valutazione) l’ordine di ricarico al magazzino centrale; produrre in tempo reale i documenti di trasporto e vendita della merce. Oltre ad una netta riduzione dei tempi di consegna (circa 12 ore), la soluzione ha portato benefici sensibili in fatto di ottimizzazione dei processi logistici e di gestione degli ordini.Determarket, che distribuisce articoli per l’igiene della casa, aveva invece bisogno di una soluzione per gestire i propri punti vendita. Il programma InfoStore, scritto dalla software house Guttadauro(www.guttadauro.com), ottimizza il flusso dei prodotti (rilevazione del venduto, disposizione sugli scaffali, rotazione del magazzino) e degli ordini ai fornitori. Il guadagno di efficienza interna nasce dalla sincronizzazione in tempo reale delle informazioni raccolte e generate dai responsabili dei punti vendita (dati sui prodotti, distinte per gli ordini ai fornitori, fatture, file di inventario), che sono dotati di palmare iPaq, serie h2210, connessi con il sistema informativo centrale di Determarket in modalità Wi-Fi sulla wireless Lan della società. (G.R.)

Giancarlo Magnaghi, Ettore Iannelli

Articolo 1 di 5