Un ERP on demand per migliorare la distribuzione delle risorse | ZeroUno

Un ERP on demand per migliorare la distribuzione delle risorse

pittogramma Zerouno

Atlantic Technologies

Un ERP on demand per migliorare la distribuzione delle risorse

La soluzione di ERP on demand non prevede l’acquisto di hardware e licenze: gli utenti accedono alla piattaforma collegandosi con un browser, a fronte del pagamento di un canone mensile.

31 Gen 2012

di Redazione Digital4

L’implementazione di un sistema ERP con gestione “on
premise” richiede spesso un investimento infrastrutturale
oneroso (server dedicati, storage, licenze software, costi di
progetto) che la presenza di risorse IT dedicate al mantenimento,
all’aggiornamento del sistema e alla garanzia del livello
di servizio richiesto dal business.

Con l’obiettivo di ridurre il livello di
quest’investimento, Atlantic Technologies ha realizzato un
servizio di Enterprise Resource Planning (ERP) on demand.

La soluzione, realizzata in collaborazione con RTC che ha
provveduto ai servizi di implementazione
dell’infrastruttura (hardware e software di base, software
di virtualizzazione, e DB RAC) e a Open1 che ha effettuato la
fornitura dell’hardware, si è basata sull’intero
“Stack Oracle”: storage, server, Oracle VM, Oracle OS
Linux, Oracle DB, Oracle Rac ed Oracle Erp (JD Edwards).

La proposta non prevede l’onere dell’acquisto
dell’hardware e delle licenze: gli utenti accedono alla
piattaforma collegandosi con un semplice browser, a fronte del
pagamento di un canone mensile per il servizio.

Ottaviano Baggio, Technology Manager di Atlantic, spiega che
il modello on demand permette
all’azienda di distribuire meglio l’utilizzo delle
risorse al proprio interno, liberando l’IT da una serie di
incombenze operative, affinché si dedichi ad attività
strategiche per supportare l’innovazione del business.
Grazie alla virtualizzazione l’infrastruttura è
ottimizzata ed efficiente, garantendo una maggiore scalabilità e
rispettando gli standard di compliance richiesti dal
business”
.

I benefici
La scelta di un’applicazione “as-a-service”
permette di beneficiare di una serie di vantaggi, che vanno
dall’inputazione a bilancio da voce di capitale a voce di
costo (a fronte del pagamento di un canone mensile),
all’aggiornamento automatico all’ultima release
disponibile del prodotto, alla garanzia di un livello di servizio
predefinito sulla base di un contratto, agli elevati standard di
sicurezza forniti.

Inoltre il modello di un ERP “as-a-service” si sposa
bene con le esigenze di crescita del business, permettendo
all’azienda una maggiore flessibilità nell’aggiunta
di nuovi utenti derivanti dallo sviluppo del business interno e/o
internazionale, grazie all’elevata scalabilità e
all’utilizzo di risorse hardware on demand.

guida ai benefici nascosti dell'erp: incrementa le vendite e ottimizza la produzione

D

Redazione Digital4

Un ERP on demand per migliorare la distribuzione delle risorse

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    LinkedIn

    Twitter

    Whatsapp

    Facebook

    Link

    Articolo 1 di 2