Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Microsoft e T-Systems uniscono le forse per il progetto cloud di Shell

pittogramma Zerouno

Microsoft e T-Systems uniscono le forse per il progetto cloud di Shell

02 Mar 2011

di Nicoletta Boldrini

Microsoft e T-Systems hanno siglato un accordo quinquennale che consentirà ai dipendenti di Shell di operare insieme online in tutto il mondo. Shell, che sta già utilizzando SharePoint come piattaforma di collaborazione, acquisterà servizi SharePoint dinamici erogati da internet per aumentare la flessibilità sul lavoro e ridurre i costi.
T-Systems si sta preparando ad erogare ai dipendenti Shell una versione “su misura” della soluzione Microsoft attraverso il proprio data center. Più o meno dal prossimo aprile, lo staff Shell sarà in grado di estendere ulteriormente l’utilizzo di strumenti di collaborazione a tutta l’azienda, permettendo agli utenti di operare virtualmente, ovunque e in ogni momento, in ambiente cloud.
“Dal nostro punto di vista di azienda che opera a livello globale, SharePoint è uno strumento chiave per una collaborazione semplice su progetti che vedono la collaborazione tra team decentralizzati. Questa soluzione congiunta ci consentirà di ottenere notevoli riduzioni di costi e una maggiore flessibilità”, ha commentato il Vice Presidente IT di Shell, Jay Crotts.
Shell è uno dei maggiori clienti di SharePoint e il fatto che stia ricevendo l’applicazione in cloud ibrido, pone l’azienda al primo posto nell’utilizzo della soluzione in quest’area.

Nicoletta Boldrini

Giornalista

Articolo 1 di 5