Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Citrix estende l’offerta di soluzioni di desktop virtualization con l’acquisizione di Kaviza

pittogramma Zerouno

Citrix estende l’offerta di soluzioni di desktop virtualization con l’acquisizione di Kaviza

27 Giu 2011

di Nicoletta Boldrini

Citrix Systems ha annunciato l’acquisizione di Kaviza, azienda produttrice della soluzione integrata “Vdi-in-a-Box” per piccole e medie imprese. Questa acquisizione amplia il portafoglio di Citrix nell’ambito del virtual desktop, consentendo un’ulteriore espansione dell’azienda nel mercato Pmi.
La soluzione “Vdi-in-a-Box” di Kaviza si pone in modo complementare alla linea di prodotti Citrix XenDesktop per la desktop virtualization di livello enterprise, precisa l’azienda in un comunicato sottolineando come Kaviza Vdi-in-a-Box offra alle Pmi tutto ciò di cui necessitano per “passare al virtuale”, con funzionalità di desktop virtualization in una singola appliance software virtuale facile da implementare (nessun broker di connessione distinto; nessun componente di bilanciamento del carico; nessun server di provisioning; nessuna storage area network richiesta).
Da un punto di vista tecnologico, Kaviza Vdi-in-Box:
• si installa velocemente ed è facile da gestire: una singola apparecchiatura virtuale integrata consente la completa implementazione di desktop virtuali nell’ambiente di produzione (in due ore al massimo si legge nella nota aziendale). Ulteriori server possono essere implementati e connessi al grid in poco tempo (minuti) e un’interfaccia di amministrazione semplice facilita spostamenti, aggiunte, modifiche;
• offre un’esperienza utente ad alta definizione tramite Hdx, la tecnologia di Citrix che garantisce performance elevate e funzionalità per desktop virtuali su qualsiasi dispositivo, o rete, riducendo al contempo i requisiti di larghezza di banda;
• utilizza un’infrastruttura semplice ed economica: l’architettura del grid offre una soluzione ad alta disponibilità con un minor numero di server rispetto alle soluzioni Vdi tradizionali e senza server di gestione o archivio condivisi;
• offre flessibilità e varie opzioni: l’architettura aperta fornisce il supporto multi-hypervisor per Citrix XenServer e VMware Esx e, a breve, è previsto il supporto per Microsoft Hyper-V.

Nicoletta Boldrini

Giornalista

Articolo 1 di 5