Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

VMware presenta Cloud Foundry, Platform as a Service “open”

pittogramma Zerouno

VMware presenta Cloud Foundry, Platform as a Service “open”

02 Mag 2011

di Nicoletta Boldrini

VMware propone una platform as a service “open” per accelerare lo sviluppo e il delivery delle applicazioni nell’era del Cloud. Già disponibile, la piattaforma fornisce un’ampia scelta di framework, servizi applicativi e opzioni di deployment cloud.

Cloud Foundry è una piattaforma applicativa specificamente sviluppata per ambienti di cloud computing ed erogata sotto forma di servizio da parte dei provider di cloud pubblici e dei datacenter aziendali. Cloud Foundry ottimizza lo sviluppo, il delivery e il funzionamento delle applicazioni moderne, fornendo agli sviluppatori ulteriori capacità per implementare, gestire e scalare le applicazioni all’interno degli ambienti cloud con il supporto di cloud pubblici e privati, di linguaggi di sviluppo, di framework e servizi applicativi.
Cloud Foundry è una moderna piattaforma applicativa realizzata appositamente per semplificare lo sviluppo, il deployment e la gestione delle applicazioni cloud. Garantisce l’implementazione e l’intelligence che servono per riunire applicazioni e servizi applicativi eterogenei creati all’interno di framework differenti consentendone il deployment trasparente su infrastrutture cloud di ogni genere.
Cloud Foundry estende l’impegno di VMware per l’Open PaaS permettendo di scegliere tra il più ampio insieme di framework e linguaggi, ambienti per il deployment di cloud e servizi applicativi eterogenei. Cloud Foundry garantisce inoltre il più alto grado di portabilità e minimizza il rischio di lock-in permettendo agli sviluppatori di migrare le applicazioni tra diversi ambienti, tra cloud provider e all’interno dei loro stessi datacenter senza bloccare né modificare le applicazioni stesse.
Cloud Foundry supporta inizialmente i più diffusi framework per la produttività come Spring for Java, Ruby on Rails, Sinatra for Ruby e Node.js. La sua particolare architettura aperta permetterà di supportare rapidamente in futuro anche ulteriori framework di programmazione. Per i servizi applicativi critici Cloud Foundry supporta i database MongoDB, MySQL e Redis e i servizi VMware vFabric per il cloud messaging, la gestione flessibile dei dati, il bilanciamento del carico e la gestione delle prestazioni.
Cloud Foundry non è vincolato ad alcun particolare ambiente cloud né richiede un’infrastruttura VMware per funzionare. Viceversa, Cloud Foundry fornisce il deployment in qualunque ambiente cloud pubblico e privato, fra cui i servizi basati su VMware vSphere. L’architettura aperta consente il trasferimento attraverso ambienti cloud eterogenei e nei datacenter aziendali senza bloccare le applicazioni né imporre modifiche alle stesse.

Nicoletta Boldrini

Giornalista

Argomenti trattati

Approfondimenti

D
Database
I
Infrastruttura
P
Paas

Articolo 1 di 5