Il traffico Cloud crescerà di 12 volte entro il 2015

pittogramma Zerouno

Focus

Il traffico Cloud crescerà di 12 volte entro il 2015

Secondo i dati della Cisco Global Cloud Index (2010-2015), il traffico derivante dal Cloud Computing passerà dai 130 exabyte del 2010 a 1,6 zettabyte nel…

02 Dic 2011

di Redazione Digital4

Secondo i dati della Cisco Global Cloud Index (2010-2015), il
traffico derivante dal Cloud Computing passerà dai 130 exabyte
del 2010 a 1,6 zettabyte nel 2015.

Quando si parla di traffico Internet è meglio ripassare prima
le equivalenze, tale è la mole di “byte”
considerati. In particolare: 1 exabyte è pari a 1 milione di
TB e 1 zetabyte è pari a 1.000 exabyte.

Per capire di cosa si sta parlando, in tutto il mondo si stima
ci siano oggi 800 exabyte di dati.

La crescita del Cloud è dirompente: a oggi si stima che
rappresenti l’11% del traffico data center. Nel 2015
rappresenterà oltre il 33%, con un incremento doppio rispetto
al traffico dei data center.

Il sorpasso dei workload Cloud

Il 2014 segnerà poi il “sorpasso”: il 51% dei
workload (ovvero lo “stack” di software delle
risorse IT, come dati, applicazioni, sistemi operativi,
middleware) avverrà in ambiente Cloud, contro il 49% di
appannaggio degli ambienti IT tradizionali.

E’ interessante notare come nel 2015 la maggior parte del
traffico data center risiederà nel data center stesso (76%),
attraverso attività come ad esempio storage o autenticazione
tramite macchine virtuale.

Del restante 24%, il 17% verrà distribuito all’utente e
il 7% generato fra data center (tipiche attività sono backup e
replicazione).

A sua volta il traffico data center annuale passerà da 1,1
zettabyte nel 2010 a 4,8 zettabyte nel 2015.

D

Redazione Digital4

Argomenti trattati

Approfondimenti

B
Backup
Il traffico Cloud crescerà di 12 volte entro il 2015

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

    LinkedIn

    Twitter

    Whatsapp

    Facebook

    Link

    Articolo 1 di 4