Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Il cloud di Paul McCartney lo firma HP

pittogramma Zerouno

Il cloud di Paul McCartney lo firma HP

21 Nov 2011

di ZeroUno

HP realizza la libreria digitale di Paul McCartney, basata su private cloud. La soluzione HP offre a McCartney Productions Limited (MPL) Communications l’accesso istantaneo ai vari contenuti multimediali su un’infrastruttura HP Converged Infrastructure predisposta per crescere e scalare in futuro.

L’archivio di McCartney attualmente include oltre un milione di voci fra fotografie, video di concerti, rullini fotografici, videocassette e pellicole, registrazioni audio, opere d’arte e cimeli originali. Grazie ad HP, oggi il materiale personale di McCartney è disponibile in formato digitale.
Gli esperti di HP Enterprise Services hanno collaborato con MPL Communications per pianificare, sviluppare, integrare e testare la library, realizzata su un’infrastruttura HP Converged Infrastructure costituita da una serie di componenti modulari HP comprendenti unità server, storage, di rete e software di gestione. I contenuti risiedono in un private cloud ospitato dai data center commerciali di HP.
Gli utenti oggi richiedono un accesso istantaneo e in qualunque momento da una miriade di dispositivi e da qualsiasi luogo. Con la precedente infrastruttura tecnologica utilizzata da MPL Communications, la ricerca di contenuti specifici all’interno della raccolta di McCartney avrebbe richiesto un processo lungo e complesso. Le soluzioni HP Information Optimization forniscono una banca dati ottimizzata che consente all’organizzazione di essere più veloce, agile e smart grazie all’accesso alle informazioni giuste quando servono.
“È emozionante, perché anche quando sono in giro per il mondo in tour posso ricercare un qualsiasi argomento, ad esempio il tour ‘Wings 1976’, e ottenere all’istante tutte le foto e le informazioni che lo riguardano, ma anche i resoconti scritti – sia quelli personali sia quelli della critica – di ciò che è successo”, ha dichiarato Paul McCartney.
“Lavorando con MPL Communications stiamo dimostrando come sia possibile organizzare i contenuti musicali in modalità Instant-On per creare, gestire e distribuire un contenuto coinvolgente in un mondo sempre più connesso”, ha affermato Jan Zadak, Executive Vice President, Enterprise Sales and Marketing, di HP. “È un viaggio entusiasmante perché collaboriamo strettamente con Paul McCartney allo sviluppo di soluzioni tecnologiche capaci di preservare e ampliare la sua eredità artistica”.

HP Hybrid Delivery
HP ha progettato per MPL Communications una soluzione Hybrid Delivery che combina un modello basato su cloud off-premise con un’infrastruttura IT on-premise più ampia e riprogettata. Questa infrastruttura data center rinnovata si basa sulle soluzioni HP BladeSystem Matrix, server HP ProLiant, HP StorageWorks e HP Networking.
Questa soluzione fornisce a MPL Communications la flessibilità richiesta per gestire una libreria in rapida crescita e può garantire la sicurezza dei contenuti dal valore inestimabile di McCartney. MPL Communications ospiterà a livello locale una copia della libreria digitale per evitare di dover dipendere dalla velocità dei diversi sistemi di telecomunicazioni per l’upload e il download dei contenuti dal private cloud. HP conserverà un sistema ridondante con una copia completa della libreria digitale presso un impianto remoto.
Il private cloud consente a MPL Communications di estendere la propria operatività al di fuori del data center di Londra e di proteggere la libreria in caso di calamità naturali o downtime inattesi.

Proteggere e ottimizzare un patrimonio di inestimabile valore
Gli esperti di HP Enterprise Security hanno valutato le esigenze di sicurezza della library e sviluppato una soluzione per la protezione dei suoi contenuti a ogni stadio di utilizzo. La soluzione soddisfa rigorosi requisiti di sicurezza per l’intera infrastruttura, comprese la protezione di applicazioni e informazioni e la gestione delle identità e degli accessi.
HP Data Protector e il software HP Database Archiving riducono la necessità di de-duplicare i file esistenti e il fabbisogno di storage.

Per maggiori informazioni su MPL Communications e sul suo percorso verso il modello Instant-On, per accedere ai video e a tutti i dettagli sulla libreria digitale, visitare il sito

ZeroUno

Articolo 1 di 5