Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

VMware: arriva vSphere 5 e una nuova suite per l’infrastruttura cloud

pittogramma Zerouno

VMware: arriva vSphere 5 e una nuova suite per l’infrastruttura cloud

22 Ago 2011

di Nicoletta Boldrini

Il Ceo di VMware, Paul Maritz, ha annunciato il lancio di VMware vSphere 5 e la disponibilità di una nuova suite di tecnologie per l’infrastruttura cloud. Sono circa 200 le nuove funzionalità e i miglioramenti adottati dal player che ha come obiettivo quello di definire lo standard di mercato nel segmento della virtualizzazione, focalizzando l’attenzione sui livelli di performance e la disponibilità applicativa per tutte le applicazioni business-critical (automatizzando nel contempo un insieme sempre più ampio di risorse del data center). VMware ha anche annunciato VMware vShield 5, VMware vCenter Site Recovery Manager 5 e VMware vCloud Director 1.5, tre prodotti che, insieme a VMware vSphere 5, hanno come obiettivo quello di facilitare la migrazione verso il cloud.
"Il mercato ha ormai ampiamente accolto la virtualizzazione come tecnologia essenziale per il processo di trasformazione nella nuova era dell’informatica", osserva Maritz. "Con vSphere 5 e la nostra suite per l’infrastruttura cloud, intendiamo velocizzare l’implementazione di una piattaforma cloud più efficiente e automatizzata, ridefinendo il modo in cui le risorse vengono gestite e tutelate".
"Un recente studio realizzato da Gartner ha messo in evidenza come la virtualizzazione x86 venga considerata un elemento essenziale per le architetture infrastructure-as-a-service degli ambienti cloud privati", ha osservato Chris Wolf, Research VP di Gartner. "Inoltre, molte imprese considerano le Virtual Machine x86 come la piattaforma standard per le nuove applicazioni. Risparmi sui costi e flessibilità restano le due priorità citate più di frequente per giustificare gli investimenti a favore della virtualizzazione e del cloud computing".
Di fatto, VMware vSphere 5 supporterà macchine virtuali fino a quattro volte più potenti rispetto alle versioni precedenti, con un massimo di 1 terabyte di memoria e 32 Cpu virtuali; queste Virtual Machine saranno in grado di elaborare oltre 1 milione di operazioni di I/O al secondo.
VMware vSphere 5 introduce anche nuove importanti caratteristiche che estendono ulteriormente le capacità della piattaforma di amministrare le risorse dei datacenter con una gestione intelligente delle policy, che supporta un approccio completamente automatizzato alla gestione delle risorse dei datacenter, inclusi i deployment dei server e la gestione dello storage.

Guarda il video VMware Unveils vSphere 5 and Cloud Infrastructure Suite nel quale il Cto di VMware, Steve Herrod, spiega in dettaglio la tecnologia di VMware vSphere 5 e delle altre soluzioni della Cloud Infrastructure Suite.

Nicoletta Boldrini

Giornalista

Articolo 1 di 5