Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Hp Cloud, provare per credere

pittogramma Zerouno

Hp Cloud, provare per credere

25 Giu 2014

di Cristina M. Palumbo

Premessa: la stragrande maggioranza delle aziende italiane è a buon punto nella propria preparazione sul cloud e il resto è sulla buona strada, ma purtroppo tale consapevolezza non si è ancora tradotta in azione.

“Le imprese stanno maturando rispetto all’approccio al cloud – ha dichiarato Claudio Barbuio, Cloud Country Director di Hp Italiana; la sfida ora è quella dell’efficienza. Le infrastrutture devono essere sfruttate al 70-80% non al 20%, come ancora spesso capita, e il cloud è un motore importante in questo senso”. Rilevando che purtroppo sono soprattutto le Pmi a essere ancora indietro nel percorso di adozione del modello as a service, Andrea Monaci, Cloud Marketing Director Hp Emea invita le aziende a “provare, sperimentare il cloud per individuare correttamente i benefici che possono derivarne per la propria realtà. Uno strumento molto utile in questo senso è il Cloud transformation workshop, un servizio offerto da Hp che spiega le numerose opportunità, tecnologie e strumenti adatti a un sano percorso di trasformazione”. In pratica si tratta di veri e propri corsi, tenuti da consulenti senior Hp, nei quali, oltre all’illustrazione delle diverse modalità di fruizione dell’It as a service, vengono illustrate alcune significative esperienze cloud in diversi settori industriali, in modo da supportare l’utente nella definizione del proprio percorso verso il cloud.

Claudio Barbuio, Cloud Country Director di Hp Italiana

Sempre per promuovere la sperimentazione delle nuove soluzioni, l’azienda propone Hp SystemOne Cloud ready, “un sistema convergente che consente una rapida implementazione dei servizi applicativi, poiché integra tutte le componenti e le funzionalità necessarie alla predisposizione e gestione dell’infrastruttura (server, storage, networking e appliance di gestione)”, precisa Barbuio. Il sistema supporta qualsiasi tipo di sistema operativo e di soluzione di virtualizzazione ed è disponibile in tre diverse configurazioni (Base, Advanced, Enterprise), ciascuna delle quali può essere ulteriormente personalizzata al fine di disegnare la soluzione ottimale per il contesto specifico. SystemOne Cloud ready, oltre che direttamente da Hp, può essere acquistato anche attraverso i partner certificati Hp Cloud Builder (Elmec e Npo Sistemi).

Cristina M. Palumbo

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Link

Articolo 1 di 2