Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Unisys lancia la nuova strategia per la Real Time Enterprise

pittogramma Zerouno

Unisys lancia la nuova strategia per la Real Time Enterprise

28 Feb 2008

di ZeroUno

Unisys ha annunciato una nuova strategia basata su soluzioni tecnologiche innovative che supporteranno i clienti nella loro evoluzione verso la Real Time Enterprise, uno scenario nel quale le esigenze di business guidano direttamente lo sviluppo dell’IT. La nuova proposta integra servizi, software e hardware forniti da Unisys e dai suoi partner per trasformare l’infrastruttura tecnologica in modo da rispondere efficacemente alle esigenze di un business in costante evoluzione.
A tale scopo, l’azienda ha introdotto la Unisys Infrastructure Management Suite, un set di soluzioni per data center supportate dai servizi Unisys e caratterizzate da un nuovo software proprietario. Tale suite rappresenta la prima di una serie di soluzioni che aiuteranno i clienti a gestire dinamicamente le risorse IT sulla base delle esigenze business, riducendo contemporaneamente costi e consumi energetici. Unisys, inoltre, ha presentato i nuovi server blade e midrange che arricchiscono l’offerta in ambito hardware.
La Unisys Infrastructure Management Suite consente di gestire in modo automatizzato l’infrastruttura IT ottimizzando il supporto al business in tempo reale e riducendo i costi operativi. Grazie alle soluzioni della nuova suite sarà possibile ridurre fino a due terzi il numero di server necessari nel data center, abbattendo i consumi energetici e le esigenze di raffreddamento. Tutto ciò si traduce in meno spazio occupato, meno corrente consumata e meno emissioni di anidride carbonica.

Basate sui prodotti middleware di Unisys e dei suoi partner e supportate dai servizi Unisys, le soluzioni Infrastructure Management Suite comprendono:
– Virtual Orchestration, per il provisioning e la gestione self-service automatizzata degli ambienti server virtualizzati;
– Disaster Recovery Automation e Repurposing, per il repurposing in pochi minuti delle risorse in modo da rispondere alle esigenze di disaster recovery;
– Test & Development Infrastructure Automation, per facilitare la transizione verso sistemi differenti ed eliminare gli interventi manuali, soggetti a errori, e gli inevitabili ritardi associati al provisioning dei server;
– Automation and Efficiency for Production Infrastructure, per abilitare le risorse server in grado di supportare i cambiamenti just-in-time;
– Servers as a Utility, per un provisioning flessibile dei server per applicazioni business-critical, facendo leva sull’expertise di Unisys in servizi di outsourcing;
– Data Center Migration, per implementare con efficienza nuovi data center o migrare con trasparenza da vecchie infrastrutture facendo leva su best-practice e servizi Unisys.

Il middleware della Unisys Infrastructure Management Suite si avvale di soluzioni innovative sviluppate da Unisys e dai sui partner, tra queste sono già disponibili:
– Unisys uAdapt, basato sul software realizzato da Scalent Systems, per riallocare le risorse server on demand e in tempo reale;
– Unisys uOrchestrate, basato sul software sviluppato da Unisys Enigmatec Corporation, per automatizzare i processi IT strategici che supportano il business come, ad esempio, il rispetto dei parametri SLA (Service Level Agreement);
– Unisys uChargeback, software sviluppato da Unisys per misurare e controllare l’utilizzo delle risorse consentendo di riaddebitare i costi sulle organizzazioni business di competenza.

Nel corso del 2008 Unisys introdurrà nella sua suite anche nuove funzionalità software per il provisioning e la gestione dei servizi, in grado di controllare come le risorse IT supportano le applicazioni business-critical e automatizzare la loro allocazione in linea con le esigenze applicative.

ZeroUno

Articolo 1 di 5