Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Bergamo sarà la prima smarter town lombarda

pittogramma Zerouno

Bergamo sarà la prima smarter town lombarda

25 Set 2010

di ZeroUno

Il Comune di Bergamo è il primo capoluogo lombardo che aderisce al progetto Smarter Town di Ibm: un team di esperti studierà come migliorare sicurezza, turismo e rapporto con i cittadini attraverso l’impiego delle nuove tecnologie

Con la firma dell’accordo strategico, siglato oggi tra la città di Bergamo e Ibm Italia alla presenza del Sindaco Franco Tentorio, dell’Assessore all’Innovazione tecnologica Marcello Moro e di Giovanni Linzi, General Manager Sales di Ibm Italia, prende ufficialmente il via la partnership tecnologica che permetterà alla città lombarda di abbracciare la visione Smarter Town.
L’obiettivo principale di questo accordo è quello di affiancare competenze ed esperienze al lavoro di definizione di un nuovo modello di città intrapreso dal Comune di Bergamo. Ibm ha, infatti, scelto Bergamo come primo capoluogo lombardo proprio per la volontà dell’Amministrazione, espressa anche nelle linee programmatiche, di segnare una svolta nel campo dell’innovazione tecnologica a servizio del cittadino.
Gli esperti di Ibm studieranno la situazione di Bergamo e proporranno soluzioni per la semplificazione e diffusione su tutto il territorio urbano dei servizi al cittadino, potenziamento di soluzioni atte a garantire una maggior sicurezza per la comunità locale, rafforzamento di politiche rivolte a rendere Bergamo città d’eccellenza nei servizi rivolti al turista.
“Entrare a far parte di questo circuito è per noi motivo di orgoglio – ha detto l’Assessore all’Innovazione Tecnologica del Comune di Bergamo Marcello Moro- perché siamo convinti che con l’aiuto delle nuove tecnologie miglioreremo la qualità della vita della nostra città, accorceremo le distanze tra cittadino e istituzione, cambieremo il modo di pensare la burocrazia. Nuove idee, moderne tecnologie e centralità del cittadino saranno gli ingredienti di questa rivoluzione”.
Bergamo aderisce così alla visione di Smarter Planet: un approccio sistemico, consapevole del ruolo che la tecnologia informatica può oggi giocare nell’integrazione intelligente dei dispositivi e delle applicazioni così diffusi e disponibili, anche sotto forma di servizi al cittadino.
"L’iniziativa con Bergamo è particolarmente sfidante – dichiara Giovanni Linzi, General Manager Sales di Ibm Italia – alla luce della centralità che questa città ha nel territorio lombardo e della sua vivacità nella sperimentazione di soluzioni innovative dedicate alla comunità. Qui – prosegue Linzi – la nostra esperienza al servizio dell’innovazione per i centri urbani troverà terreno particolarmente fertile, contribuendo così allo sviluppo di un disegno che ha nel cittadino e nella qualità della vita la sua centralità".
Diverse sono le comunità locali, sia in Italia sia all’estero, che hanno già intrapreso un cammino di innovazione affrontando specifiche problematiche in partnership con Ibm.

ZeroUno

Articolo 1 di 5