Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Nuovo cambio al vertice di Microsoft Italia: Pietro Scott Jovane è l’AD

pittogramma Zerouno

Nuovo cambio al vertice di Microsoft Italia: Pietro Scott Jovane è l’AD

22 Lug 2008

di ZeroUno

Microsoft Italia cambia amministratore delegato a poco meno di un anno dalla nomina, settembre 2007, di Mario Derba. Il nuovo AD, Pietro Scott Jovane, americano d’origine, 39 anni, è entrato in Microsoft nel 2003. In cinque anni ha accumulato notevoli esperienze professionali e manageriali in campo finance e sales. Dal 2006 ha guidato con grande successo la divisione online, ove ha avuto il compito di definire le politiche e le strategie di business, consolidarne la crescita e rafforzarne il posizionamento. Allo stesso tempo è stato a capo della concessionaria Microsoft Advertising e direttore Commerciale per il Mercato Telecomunicazioni e Media dirigendo con ottimi risultati il team commerciale focalizzato su questi settori;  in precedenza è stato Chief Financial Officer della filiale italiana per quasi 3 anni. Pierre Liautaud, Regional Vice President di Microsoft Western Europe, annuncia con piacere il nuovo incarico di Pietro Scott, elencando quelli che sono i numerosi risultati ottenuti da questo manager che ha raggiunto una leadership riconosciuta all’interno dell’azienda e apprezzata dal mercato. “La sua nomina dimostra come i talenti emergenti all’interno di Microsoft possano raggiungere importantissime posizioni di leadership.”
Umberto Paolucci, Vice President Microsoft Corporation e Senior Chairman Microsoft Emea che avviò la filiale italiana dell’azienda 23 anni fa, si dichiara felice di sapere che a prendere le redini della filiale sia “un giovane manager sicuramente capace di interpretare al meglio i nuovi scenari che vedono il software migliorare quotidianamente la vita delle persone e che concentrerà i propri sforzi verso la digitalizzazione e l’innovazione delle imprese siano esse piccole, medie e grandi. Pietro, non ancora quarantenne, porta con sé una straordinaria miscellanea di esperienze, sia d’azienda sia di business” . L’amministratore delegato uscente Mario Derba, che ha guidato la filiale in questo anno e ha portato al raggiungimento di vari traguardi, di cui danno tangibile prova la crescita del comparto delle business application con prodotti come Dynamics AX, NAV e CRM, proseguirà il suo operato all’interno dell’azienda occupandosi di progetti di carattere strategico per l’area Western Europe mettendo a frutto esperienze gestionali e gestionali accumulato in Ibm e Microsoft dal 2005.

ZeroUno

Articolo 1 di 5