Istituto Italiano di Tecnologia, Genova protagonista della scienza e ricerca italiana

pittogramma Zerouno

Istituto Italiano di Tecnologia, Genova protagonista della scienza e ricerca italiana

Tutti i numeri dell’IIT, l’Istituto Italiano di Tecnologia che con sede scientifica a Genova e sedi distaccate in 11 Università italiane si distingue per numerosi riconoscimenti a livello internazionale

04 Nov 2016

di Redazione

Genova – Con sede principale nel capoluogo ligure e centri distaccati presso 11 Università italiane (più due presso il MIT e la Harvard University di Boston), l’IIT occupa circa 1.450 persone, per il 90% attive nell’area scientifica. Il 45% di questa comunità viene dall’estero: per il 29% si tratta di stranieri, ma il restante 16%, cioè circa 180 persone, è dato da italiani rientrati in patria: un fatto in netta controtendenza rispetto alla ‘fuga di cervelli’ che affligge la nostra ricerca e indicativo della validità del progetto IIT. Lo stesso vale per l’uso delle risorse economiche: dei 96 milioni di euro ricevuti dallo Stato nel 2015 (un po’ limati dalla ‘spending review’ rispetto ai 100 annui stabiliti dal decreto istitutivo) l’85% è andato alle attività tecnico-scientifiche. A questi 81 milioni se ne sono aggiunti circa 25 acquisiti da finanziamenti esterni, accordi di ricerca congiunta e contributi ‘in natura’, come macchine e materiali.

Di questo servizio fa parte anche il seguente articolo:
LA RICERCA – Ptc e IIT, insieme per la robotica umanoide
WEBINAR
Intelligenza Artificiale: una nuova chiave per il recupero crediti
Intelligenza Artificiale

Con questi mezzi, la Fondazione ad oggi ha prodotto quasi 7.000 pubblicazioni, lavorato su 130 programmi europei e ricevuto 11 riconoscimenti da parte dell’European Research Council. Ma è soprattutto l’indice FWCI (Field Weighted Citation Impact, una metrica basata sul downloading delle pubblicazioni calibrato per aree d’interesse) che indica il livello dell’Istituto. Con un indice di 2,06 (per dare un’idea, il MIT di Boston ha un indice di 2,44 mentre il CNR si ferma a 1,51) l’IIT è di larga misura il più quotato ente di ricerca italiano. Solo l’Istituto Nazionale di AstroFisica, con un indice di quasi 2, vi si avvicina. Insomma, nella migliore tradizione ligure, si tratta di soldi ben spesi.

R

Redazione

Nel corso degli anni ZeroUno ha esteso la sua originaria focalizzazione editoriale, sviluppata attraverso la rivista storica, in un più ampio sistema di comunicazione oggi strutturato in un portale, www.zerounoweb.it, una linea di incontri con gli utenti e numerose altre iniziative orientate a creare un proficuo matching tra domanda e offerta.

Argomenti trattati

Approfondimenti

I
Intelligenza Artificiale
R
Robotica
Istituto Italiano di Tecnologia, Genova protagonista della scienza e ricerca italiana

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    LinkedIn

    Twitter

    Whatsapp

    Facebook

    Link

    Articolo 1 di 2