Autonomy presenta Hp Application Information Optimizer 7 | ZeroUno

Autonomy presenta Hp Application Information Optimizer 7

pittogramma Zerouno

Autonomy presenta Hp Application Information Optimizer 7

La soluzione incrementa le prestazioni delle applicazioni enterprise riducendo il footprint dei database aziendali

09 Nov 2012

di Redazione

Autonomy, società acquisita da Hp, annuncia la disponibilità di Hp Application Information Optimizer 7.0, una nuova soluzione che aiuta le imprese a incrementare le performance applicative, rispettare i requisiti di conformità e ridurre lo storage dei dati fino al 48% (risultati misurati dall’organizzazione It di Hp sulla base di un reale monitoraggio su applicazioni enterprise durante il 2012).

La nuova soluzione risolve in maniera diretta il problema sistemico dei grandi depositi di dati, eliminando in sicurezza le informazioni strutturate inattive dai sistemi legacy e da quelli di produzione e tutelando al contempo l’accesso e l’integrità dei dati.

Uno dei principali problemi affrontati dalle aziende, infatti, è la gestione di più database applicativi colmi di dati inattivi accumulati negli anni. L’approccio tradizionale prevede l’accesso a questi dati solo attraverso l’applicazione che ha generato il database, con la conseguenza che i dati non vengono mai spostati né cancellati arrivando così a un degrado delle performance delle applicazioni, un aumento dei costi legati allo storage e alti costi operativi associati al mantenimento di applicazioni obsolete. Inoltre, trattandosi di ingenti volumi di dati spesso non sottoposti a chiare policy di distruzione, in caso di contenzioso legale l’azienda può incorrere in significative sanzioni.

Con Hp Application Information Optimizer i dati possono essere spostati in ambienti on-premise o cloud-storage come Hp Cloud Services. I moduli predefiniti di archiviazione supportano un’ampia gamma di applicazioni enterprise come Oracle E-Business Suite, PeopleSoft e Siebel. Inoltre, lo strumento di estrazione dei dati integrato nella soluzione Hp Application Information Optimizer consente di estrarli in maniera rapida e sicura da qualsiasi database relazionale per eseguire operazioni di archiviazione o eliminazione.

Alcune delle funzionalità offerte da Hp Application Information Optimizer 7.0 sono:

  • Conversione sicura di dati grezzi da database applicativi per produrre ‘documenti business’ (per esempio fatture, contratti ecc.) in formato Xml standard facilmente archiviabili e accessibili tramite una grande varietà di applicazioni aziendali e soluzioni di analisi.
  • Integrazione trasparente con la soluzione on-premise o cloud-based Hp Autonomy Consolidated Archive per attività di information management su dati strutturati e non.  
  • Integrazione diretta con Hp Trim, soluzione proprietaria di record management conforme alle specifiche DoD 5015 che garantisce l’adeguata gestione dei dati strutturati al fine di rispettare le normative legislative e di conformità.
  • Funzionamento combinato delle alte prestazioni della piattaforma columnar-in memory di Hp Vertica per analisi avanzate e Autonomy Intelligent Data Operating Layer (Idol) per ricerche semantiche universali in tutti i data repository legacy e di produzione.
R

Redazione

Nel corso degli anni ZeroUno ha esteso la sua originaria focalizzazione editoriale, sviluppata attraverso la rivista storica, in un più ampio sistema di comunicazione oggi strutturato in un portale, www.zerounoweb.it, una linea di incontri con gli utenti e numerose altre iniziative orientate a creare un proficuo matching tra domanda e offerta.

Autonomy presenta Hp Application Information Optimizer 7

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    LinkedIn

    Twitter

    Whatsapp

    Facebook

    Link

    Articolo 1 di 3