Ecco il chatbot Emilio realizzato da Quix per Credem

pittogramma Zerouno

Video

Ecco il chatbot Emilio realizzato da Quix per Credem

24 Ott 2019

di Redazione

Per rispondere all’esigenza di migliorare la customer experience in filiale e di supportare i dipendenti costretti molto spesso a rispondere a domande ripetitive oppure a districarsi in questioni normative in continuo aggiornamento per far fronte a richieste puntuali dei clienti, Credito Emiliano – Credem ha interpellato Quix, l’azienda di consulenza attiva nell’offerta di soluzioni personalizzate in ambito Business process management, Enterprise collaboration, Analisi dati e Digital marketing. I consulenti Quix e i responsabili helpdesk di Credem hanno formato un unico team al fine di disegnare e realizzare il progetto Emilio, il tuo assistente virtuale che è risultato finalista per la categoria tecnologica Smart Working, Gestione documentale e Collaboration in occasione dei Digital360 Awards 2019.

Come raccontato nel video da Christian Brebbia, Area manager di Quix e Lorenzo Villa, Responsabile IT Canali Diretti di Credem, è stato realizzato il nuovo portale cui si è aggiunto il chatbot (battezzato appunto Emilio) che ha notevolmente migliorato la diffusione della conoscenza interna, automatizzato e uniformato le risposte e sollevato gli operatori dai task più banali, permettendo loro di concentrarsi su quelli a vero valore aggiunto.

WHITEPAPER
Ricerca IDC: come aggregare i dati per un'analisi ottimale
Big Data
Business Analytics

Tra i principali risultati raggiunti vi è il fatto che grazie a Emilio il numero di chiamate all’help desk si è ridotto del 30%. E l’efficacia di Emilio andrà aumentando in quanto il chatbot dotato di intelligenza artificiale è in grado di apprendere e migliorare le proprie performance.

R

Redazione

Nel corso degli anni ZeroUno ha esteso la sua originaria focalizzazione editoriale, sviluppata attraverso la rivista storica, in un più ampio sistema di comunicazione oggi strutturato in un portale, www.zerounoweb.it, una linea di incontri con gli utenti e numerose altre iniziative orientate a creare un proficuo matching tra domanda e offerta.

Articolo 1 di 5