Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Da Oracle un tool per la migrazione da Microsoft SQL Server a MySql

pittogramma Zerouno

Da Oracle un tool per la migrazione da Microsoft SQL Server a MySql

10 Set 2012

di Nicoletta Boldrini

Guardando alla user experience come fattore discriminante, la società invita a migrare verso MySQL: ”I nuovi strumenti e le nuove funzionalità ottimizzano l’esperienza utente su Windows e contribuiscono a ridurre fin del 90% il Tco del database”.

Con l'obiettivo di migliorare sempre di più la user experience di MySQL su Microsoft Windows, Oracle ha recentemente annunciato un nuovo strumento per la migrazione che permette agli utenti di trasferire i loro dati da Microsoft SQL Server proprio a MySQL in maniera facile e veloce.

L’azienda, infatti, ha previsto nuove funzioni per migliorare la gestione di MySQL e la produttività dell’utente in ambienti Windows. Il nuovo strumento per la migrazione, che è integrato in MySQL Workbench (strumento grafico completo per architetti, sviluppatori e amministratori di database – ndr) e consente di eseguire design, sviluppo e gestione dei database MySQL in maniera visuale, fornisce ora anche una soluzione completa per la migrazione di dati e tabelle di Microsoft SQL verso MySQL, il tutto in minor tempo, con meno sforzi e senza la necessità di competenze tecniche specifiche.

Con MySQL Workbench, gli sviluppatori SQL Server e gli amministratori di database possono convertire le applicazioni già esistenti e farle funzionare su MySQL, sia in ambienti Windows sia su altre piattaforme.

Oracle ha anche previsto un nuovo plug-in applicativo, chiamato MySQL for Excel, per permettere l’accesso rapido e agevole ai dati riposti in MySQL e manipolarli all'interno di Microsoft Excel senza bisogno di competenze tecniche relative a MySQL. Il nuovo plug-in, infatti, permette di importare, esportare e intervenire facilmente sui dati di MySQL, rispondendo alla crescente richiesta di applicazioni analitiche e data mart da parte degli analisti che usano MySQL.

È stata inoltre annunciata anche la disponibilità di una versione rinnovata di MySQL Installer for Windows che assiste gli utenti nella fase di setup delle funzionalità: fornisce un metodo per la configurazione point-and-click di nuove istanze di database MySQL, permettendo agli utenti di passare dal download allo sviluppo in tre minuti o meno, nonché funzionalità avanzate per la sicurezza e il logging.

Una nuova applicazione, MySQL Notifier per Windows, consente poi di monitorare e gestire con facilità le istanze MySQL: consente a sviluppatori e amministratori di database di monitorare, avviare e bloccare agevolmente le loro istanze di database mantenendo lo stesso ‘look&feel’ di Microsoft SQL Server.

Dalla società arriva anche un dato sul Tco: “Utilizzando MySQL su Microsoft SQL Server 2012 gli utenti possono ridurre fin del 90% il TCO del proprio database” (gli utenti possono calcolare i risparmi del Tco con MySQL Tco Savings Calculator).

Nicoletta Boldrini

Giornalista

Da Oracle un tool per la migrazione da Microsoft SQL Server a MySql

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    LinkedIn

    Twitter

    Whatsapp

    Facebook

    Link

    Articolo 1 di 3