Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Res investe nello sviluppo di nuove imprese

pittogramma Zerouno

Res investe nello sviluppo di nuove imprese

12 Nov 2015

di Cristina Mazzani

L’azienda, fornitore di soluzioni di Enterprise management, ha presentato Res Academy, la rete di imprese in cui far operare e prosperare nuove start up

MILANO – Una crescita dei ricavi a doppia cifra, prolungata nel tempo nonostante la crisi, consente a un'azienda di guardare con serenità agli investimenti. Se, inoltre, vi si coniuga una buona dose di lungimiranza, il risultato è la possibilità di mettere in campo progetti che possono garantire alto valore aggiunto per se stessi e per il sistema.

Mario Bonelli, presidente di Res

Questo il messaggio che si evince durante la presentazione di Res Academy da parte di Mario Bonelli presidente di Res, fornitore dal 1987 di soluzioni di Enterprise management.

“Res – ha dichiarato Bonelli – è riuscita a crescere anche in questi anni difficili (quest’anno abbiamo realizzato un + 23% di revenue) perché nei momenti di crisi anche le grandi aziende, e noi ci rivolgiamo in particolar modo al settore bancario e assicurativo, compiono ristrutturazioni; inoltre, vi è sempre più attenzione ai modelli di gestione del patrimonio di dati”.

Proprio in quest'ottica nasce Res Academy, per rispondere alla sempre crescente esigenza di mercato di previsioni strategiche.

“Riteniamo – ha aggiunto Bonelli – che oltre alla tecnologia di base, serva la ricerca in ambito di analisi statistica e modellazione matematica. Res vuole rappresentare la punta di diamante di quest'attività, avvicinandosi sempre più, direttamente alla ricerca stessa. Lavoreremo, dunque, su due binari paralleli: Res Academy e Start up.

Noi non siamo incubatori, né tanto meno realtà universitarie, però vogliamo collaborare con tali realtà, al fine di coniugare idee nuove e impresa. Da un lato, stiamo stringendo accordi con gli Atenei seguendo la realizzazione di tesi di laurea specialistica, finanziando borse di studio, stage e progetti di dottorato; dall'altro, ci affiancheremo agli incubatori per individuare le start up e partecipare al loro decollo portando capitale, fornendo le infrastrutture tecniche e logistiche, promuovendo il business mettendo a disposizione tutto il nostro know how”.

Res assume quindi un ruolo di indirizzo e coordinamento di queste due linee: “Operativamente – ha sottolineato Bonelli – si è fatta un'ipotesi di investimenti da parte nostra pari a circa 1,2 milioni di euro nei prossimi due anni e mezzo. L'obiettivo è arrivare a supportare a regime, cioè dal 2017 in poi, fino a un massimo di 8-10 Srls [Srl semplificate che si devono impegnare a diventare Srl entro un certo lasso di tempo ndr] e 8-10 progetti attivati ogni anno nell'ambito della Res Academy (dalle borse di studio ai dottorati)”.

L'attività è quindi partita: l’azienda ha aderito a una iniziativa dell'Università di Bergamo, StartCup Bergamo, attraverso la quale verranno individuate le prime start-up da inserire nella rete d'impresa di Res Academy. Sono stati avviati anche alcuni progetti di RES Academy for Students con l'Università di Pavia: un dottorato di ricerca della durata di tre anni che avrà l'obiettivo di implementare metodi e algoritmi statistici rivolti all'esplorazione di grandi masse di informazioni; inoltre, una borsa di studio di un anno sosterrà un ricercatore del gruppo di lavoro che sta svolgendo studi avanzati di “Risk data science” per il sistema creditizio e finanziario.

Cristina Mazzani
Giornalista

Giornalista dal 1996, si è sempre occupata di tematiche tecnologiche, scrivendo per riviste dedicate al mondo B2B e al canale di distribuzione Ict. In alcuni periodi ha affiancato a questa attività collaborazioni per quotidiani e testate attivi in altri settori. Dal 2013 lavora con ZeroUno.

Articolo 1 di 3