Tanzu e le altre novità presentate da VMware

pittogramma Zerouno

News

Tanzu e le altre novità presentate da VMware

Il vendor ha progettato una serie di prodotti e servizi per modernizzare applicazioni e infrastrutture, oltre a Tanzu: VMware Cloud Foundation 4 with Tanzu e vSphere 7

18 Mar 2020

di Redazione

Un portafoglio completo di prodotti e servizi per aiutare i clienti a modernizzare le proprie applicazioni e infrastrutture, è tra i più recenti annunci presentati da VMware. Si tratta di VMware Tanzu per la modernizzazione delle applicazioni, al quale si affianca VMware Cloud Foundation 4 with Tanzu, la piattaforma cloud ibrida automatizzata e chiavi in mano che ora supporta sia le applicazioni tradizionali basate su macchine virtuali che quelle basate su container, con i nuovi servizi VMware Cloud Foundation Services che utilizzano Tanzu Kubernetes Grid e il nuovo VMware vSphere 7 per guidare la produttività degli sviluppatori.

“Oggi portiamo sul mercato – ha dichiarato Pat Gelsinger, CEO di VMware – un portafoglio completo di applicazioni moderne per aiutare i clienti ad accelerare l’innovazione. VMware offre agli sviluppatori la libertà di fornire applicazioni su qualsiasi cloud, rimuovere le barriere all’adozione di Kubernetes e aiutare gli amministratori IT a trasformare le loro competenze a sostegno di una nuova ondata di applicazioni moderne”.

VMware Tanzu: il portfolio per la modernizzazione delle applicazioni

Gli utenti possono utilizzare VMware Tanzu per automatizzare il moderno ciclo di vita delle applicazioni, eseguire Kubernetes nei cloud e unificare e ottimizzare le operazioni multi cloud. VMware ha introdotto i primi prodotti del portafoglio VMware Tanzu che sono i seguenti.

Tanzu Kubernetes Grid è un runtime Kubernetes che aiuta i clienti a installare ed eseguire un ambiente Kubernetes multi-cluster sull’infrastruttura scelta. È progettato per far funzionare Kubernetes in modo coerente in qualsiasi ambiente, compresi i data center, gli hyperscaler, i service provider, e l’edge. Include le tecnologie open source standard del settore necessarie per supportare un ambiente Kubernetes neutro rispetto al cloud ed è completamente supportato da VMware.

Presentato in anteprima ad agosto 2019 e ora disponibile, Tanzu Mission Control è una piattaforma di gestione centralizzata per il funzionamento e la sicurezza costante dell’infrastruttura Kubernetes e delle applicazioni moderne su più team e cloud. Fornisce un unico punto di controllo per una gestione coerente tra gli ambienti e una maggiore sicurezza e governance. Gli sviluppatori hanno accesso self-service alle risorse in modo da poter inserire il codice in produzione più velocemente.

È adesso disponibile anche Tanzu Application Catalog che offre una selezione personalizzabile di software open source dal catalogo Bitnami che viene verificato, testato e mantenuto per l’uso in ambienti di produzione. Il servizio offre agli sviluppatori la produttività e l’agilità di applicazioni e componenti preconfezionati, consentendo agli operatori di soddisfare i rigorosi requisiti di sicurezza e trasparenza dell’IT aziendale.

VMware annuncia anche ulteriori novità. Dopo la chiusura dell’acquisizione Pivotal nel dicembre 2019, VMware si è mossa rapidamente per integrare il team, la tecnologia e i prodotti di Pivotal. Questo include il rebranding VMware Pivotal Application Service (PAS), creato per gli sviluppatori al fine di aumentare la velocità delle funzionalità e i team operativi per fornire un uptime world-class al Tanzu Application Service.

Inoltre, VMware ha ri-brandizzato Wavefront by VMware che ora si chiama Tanzu Observability by Wavefront e ha allineato NSX Service Mesh con il portfolio dandogli il nome di Tanzu Service Mesh, built on VMware NSX. Queste aggiunte al portafoglio aiuteranno le aziende a incrementare ulteriormente la velocità degli sviluppatori e a osservare e monitorare olisticamente le applicazioni in esecuzione in ambienti multi cloud, compresi gli ambienti basati su Kubernetes, e a semplificare il modo in cui collegano, monitorano e mettono in sicurezza i microservizi.

VMware Cloud Foundation 4: infrastruttura hybrid cloud per le applicazioni moderne

WHITEPAPER
Data Strategy: quali sono le 3 fasi principali del processo di relazione con il cliente?
Big Data
Marketing

VMware Cloud Foundation 4 with Tanzu fornisce un’infrastruttura cloud ibrida con una gestione coerente sia per applicazioni basate su macchine virtuali che su container, offrendo al contempo sicurezza intrinseca e gestione del ciclo di vita attraverso risorse di calcolo, storage e rete definite dal software. La piattaforma contribuisce a colmare il divario tra gli sviluppatori e l’IT, consentendo loro di costruire e aggiornare rapidamente le applicazioni, fornendo al contempo controllo e maggiore sicurezza alle operations IT. Disponibile su diversi cloud privati e pubblici, compresi gli hyperscaler, VMware Cloud Foundation 4 with Tanzu includerà i seguenti componenti.

VMware vSphere 7, recentemente riarchitettato con Kubernetes, la nuova versione è ora ottimizzata per eseguire sia i moderni carichi di lavoro basati su container che quelli tradizionali basati su macchine virtuali. Inizialmente, vSphere 7 con Kubernetes sarà disponibile esclusivamente tramite VMware Cloud Foundation 4.

VMware vSAN 7 fornisce invece la virtualizzazione dello storage, compresi i File Service e il Cloud Native Storage per le applicazioni moderne.

VMware vRealize 8.1 assicura self-driving operations e moderne capacità di automazione dell’infrastruttura per carichi di lavoro e applicazioni virtualizzate basati su cloud e containerizzati.

VMware NSX-T fornisce servizi di rete e di sicurezza completi che collegano e proteggono le macchine virtuali e i container.

VMware Cloud Foundation 4 with Tanzu introduce anche i VMware Cloud Foundation Services, l’integrazione con Kubernetes e API RESTful per consentire alle organizzazioni di guidare l’accesso API a tutti i servizi principali. I VMware Cloud Foundation Services includeranno: Tanzu Runtime Services (fornire servizi di sviluppo Kubernetes core, inclusa una distribuzione aggiornata della Tanzu Kubernetes Grid); servizi infrastrutturali ibridi (alimentati dal nuovo VMware vSphere 7, questi servizi potenziati forniranno l’accesso completo alle API di Kubernetes e alle API di automazione dell’infrastruttura come codice fornite da vRealize Automation per coprire il mondo delle applicazioni basate su macchine virtuali e delle applicazioni native cloud distribuite con container).

Ottimizzata per l’esecuzione di tutte le applicazioni, VMware Cloud Foundation offre in pratica un modello operativo cloud on-premise in un cloud privato che si estende al cloud pubblico, consentendo agli sviluppatori di utilizzare le più recenti metodologie di sviluppo e tecnologie containerizzate per un tempo di produzione più rapido. Le aziende beneficeranno di una gestione semplificata dei container e dei carichi di lavoro delle macchine virtuali su cloud eterogenei come AWS, Azure, Google, Oracle, Rackspace e IBM, nonché dei partner VMware Cloud Verified, ottimizzando le prestazioni, la resilienza e la disponibilità.

R

Redazione

Nel corso degli anni ZeroUno ha esteso la sua originaria focalizzazione editoriale, sviluppata attraverso la rivista storica, in un più ampio sistema di comunicazione oggi strutturato in un portale, www.zerounoweb.it, una linea di incontri con gli utenti e numerose altre iniziative orientate a creare un proficuo matching tra domanda e offerta.

Tanzu e le altre novità presentate da VMware

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    LinkedIn

    Twitter

    Whatsapp

    Facebook

    Link

    Articolo 1 di 4