Everywhere workplace, le nuove soluzioni di Ivanti Neurons

pittogramma Zerouno

News

Everywhere workplace, le nuove soluzioni di Ivanti Neurons

La piattaforma di iperautomazione è stata ampliata con Ivanti Neurons for Patch Management, Ivanti Neurons Digital Assistant e i miglioramenti apportati a Ivanti Neurons for Healing

10 Feb 2022

di Redazione

Neurons, la piattaforma di automazione di Ivanti, ha recentemente integrate nuove soluzioni. Si tratta di Ivanti Neurons for Patch Management, Ivanti Neurons Digital Assistant e ha apportati alcuni miglioramenti di Ivanti Neurons for Healing, con la classificazione automatica dei ticket. Grazie a queste nuove release, Ivanti prosegue nella propria mission di abilitare e assicurare l’Everywhere Workplace.

Ivanti Neurons è una piattaforma di iperautomazione che si avvale dell’intelligenza artificiale e del machine learning per rispondere alle crescenti richieste rivolte ai team IT e di sicurezza in un nuovo contesto lavorativo. La piattaforma protegge e ripara i dispositivi autonomamente e fornisce esperienze personalizzate di self-service agli utenti finali. La piattaforma utilizza bot di automazione per fornire informazioni in tempo reale su tutti gli asset presenti nell’Everywhere Workplace, compresi gli endpoint e l’IoT edge, offrendo allo stesso tempo ai collaboratori un’esperienza di livello avanzato.

Le novità integrate in Ivanti Neurons

Ivanti Neurons for Patch Management è una soluzione cloud-native che permette ai team IT di prioritizzare e riparare le vulnerabilità che rappresentano il maggior pericolo per la propria azienda.

WHITEPAPER
Smart Working: lo stato dell’arte e cosa succede con la fine dello stato di emergenza
Risorse Umane/Organizzazione
Smart working

È un aggiornamento importante anche in relazione alla nuova ricerca di Ivanti che ha rivelato come il 71% dei professionisti IT e della sicurezza ritiene l’applicazione di patch complessa e dispendiosa in termini di tempo. Considerando che più le vulnerabilità rimangono sprovviste di patch più aumenta il rischio di un’azienda di subire un attacco ransomware, questi dati risultano allarmanti. Assicurando informazioni tempestive sugli exploit conosciuti e sul contesto delle minacce, Ivanti Neurons for Patch Management supporta le aziende nello sviluppo di una strategia di rimedio delle vulnerabilità per proteggersi dalle violazioni dei dati e dagli attacchi, consentendo di assegnare una priorità al rimedio sulla base del rischio.

L’utilizzo di un unico pannello di controllo offre visibilità sui dispositivi gestiti in cloud insieme a quelli gestiti con le soluzioni di patch management on-premises di Ivanti, consentendo alle aziende di passare facilmente da un ambiente all’altro.

Ivanti Neurons Digital Assistant e le nuove funzionalità di Ivanti Neurons for Healing permettono alle aziende di migliorare l’esperienza digitale dei dipendenti. Grazie ai miglioramenti dell’AI, Ivanti dichiara che i propri clienti risolvono fino all’80% dei problemi prima che vengano segnalati, diminuiscono del 43% le telefonate all’help desk e riducono del 64% il volume complessivo dei ticket.

Ivanti Neurons Digital Assistant è un Virtual Support Agent (VSA) alimentato dall’AI che automatizza la risoluzione di domande, problemi e richieste di help desk dei dipendenti, fornendo un’esperienza self-service ai propri dipendenti. Questa nuova soluzione scalabile è dotata di miliardi di frasi già disponibili, mentre apprende e migliora continuamente con ogni interazione dei dipendenti.

Ivanti Neurons for Healing è stata arricchita della funzionalità di classificazione dei ticket, che migliora l’accuratezza della classificazione iniziale degli incidenti, così come le attività e i flussi di lavoro di follow-up associati.

Attraverso queste nuove soluzioni, i team IT troveranno più facile automatizzare i flussi di lavoro dei dipendenti, come la modifica delle password e i nuovi ordini dei dispositivi IT approvati, fornendo una copertura 24/7 per l’Everywhere Workplace. Anche gli altri team, come le risorse umane e i servizi generali, possono beneficiare dell’automazione self-service unita a estensioni pronte per essere sfruttate come parte di una strategia di Enterprise Service Management.

Questi miglioramenti arrivano in un momento critico, dato che i volumi delle chiamate ai service desk sono aumentati durante la pandemia, causando alti costi operativi e una ridotta produttività e soddisfazione dei dipendenti.

Inoltre, una recente ricerca condotta da Ivanti ha dimostrato che la pandemia ha accelerato il rapido cambiamento verso il lavoro remoto e due terzi dei Decision Maker (67%) ha dichiarato di aver accelerato i propri piani o aumentato l’adozione di servizi IT automatizzati a causa della pandemia.

“Le nuove soluzioni – ha affermato Nayaki Nayyar, President e Chief Product Officer di Ivanti – sono state sviluppate per aiutare i nostri clienti a vincere le nuove sfide del business pur considerando la crescita delle cyber minacce. Ivanti Neurons for Patch Management aiuta i clienti a identificare e applicare, in modo proattivo, le patch alle loro vulnerabilità più critiche: un imperativo nell’economia moderna, poiché gli attacchi ransomware aumentano in frequenza e sofisticazione. Con Ivanti Neurons Digital Assistant, i dipendenti possono contare su un’esperienza self-service di livello professionale, ottenendo una risposta istantanea alla maggior parte dei problemi, e liberando il service desk IT che potrà concentrarsi su iniziative più strategiche. Queste nuove versioni automatizzano e semplificano i flussi di lavoro complicati e aiutano le aziende a realizzare un buon profilo di sicurezza”.

R

Redazione

Nel corso degli anni ZeroUno ha esteso la sua originaria focalizzazione editoriale, sviluppata attraverso la rivista storica, in un più ampio sistema di comunicazione oggi strutturato in un portale, www.zerounoweb.it, una linea di incontri con gli utenti e numerose altre iniziative orientate a creare un proficuo matching tra domanda e offerta.

Argomenti trattati

Approfondimenti

R
Ransomware

Articolo 1 di 4