Red Hat: ecco i miglioramenti della piattaforma di automazione

pittogramma Zerouno

News

Red Hat: ecco i miglioramenti della piattaforma di automazione

Con l’ultima versione della Red Hat Ansible Automation Platform sono stati presentati i nuovi contenuti Ansible Content Collections

05 Ago 2020

di Redazione

È stata lanciata l’ultima versione della piattaforma Red Hat Ansible Automation Platform con le nuove raccolte di contenuti Red Hat Certified Ansible disponibili su Automation Hub. In particolare, nella vision di Red Hat, la nuova Red Hat Ansible Automation Platform aiuta le organizzazioni ad applicare l’automazione a nuovi domini, aumentando al contempo la produttività e la collaborazione tra i team, inoltre, come componente dell’ultima release della piattaforma, le nuove Ansible Content Collections sviluppate, testate e supportate dal vendor consentono alle organizzazioni di ottenere contenuti di automazione più aggiornati.

Nello specifico, Red Hat Ansible Automation Platform aiuta le organizzazioni ad accelerare i loro sforzi di automazione con l’accesso alle più recenti innovazioni e tecnologie Ansible quando ne hanno bisogno, fornendo al contempo le funzionalità di sicurezza necessarie per i carichi di lavoro pronti per la produzione.

Con l’evolversi dei requisiti di automazione, le organizzazioni hanno bisogno di estendere le capacità di automazione per potersi avvicinare a nuovi domini in modo più rapido e sicuro. Annunciato con Red Hat Ansible Automation Platform nell’autunno del 2019, Ansible Content Collections fornisce una serie di contenuti di automazione curati e continuamente aggiornati, contribuendo a ridurre i tempi di valutazione e a migliorare l’efficienza del mantenimento e del consumo di automazione, consentendo alle organizzazioni di riutilizzare i contenuti Ansible in scala.

Con il lancio di Red Hat-maintained Ansible Content Collections, Red Hat pubblica 17 nuove collezioni di contenuti Ansible, tutte scritte e supportate da Red Hat. Le collezioni sono disponibili per molti partner di rete, sicurezza e cloud, tra cui AWS, Arista, Cisco, IBM, Juniper, Splunk, VyOS e altri. Questa funzione può aiutare le organizzazioni a implementare l’automazione con maggiore sicurezza, sapendo che è stata testata e supportata dal noto supporto di Red Hat. Le collezioni sono pubblicate in modo asincrono dalle release dei prodotti Ansible, rendendo più facile l’accesso alle collezioni a mano a mano che diventano disponibili. Con l’aggiunta di queste, sono ora 49 le collezioni certificate da Red Hat e dai partner di Automation Hub.

WEBINAR
Come (e perché) garantire la security by default con IT ibrido e multicloud
Cloud
Sicurezza

Oltre ad estendere l’automazione per le tecnologie dei partner, Ansible Content Collections aiuta a integrare i prodotti di gestione Red Hat. Nuove Collezioni sono disponibili per: Ansible Tower Content Collection (consente di configurare, gestire e far funzionare i loro ambienti Ansible Tower in scala. Con Collections, gli utenti possono creare e modificare gli inventari, le credenziali e i modelli di lavoro Ansible Tower, oltre a lanciare e monitorare i lavori Ansible Tower), Red Hat Insights Content Collection (permette di automatizzare le attività manuali utilizzando l’API Red Hat Insights. Queste attività comuni includono l’installazione e la registrazione dei clienti Red Hat Insights, l’esecuzione di Ansible Playbooks per la risoluzione dei problemi e, attraverso l’integrazione con Ansible Tower, l’automazione delle attività di conformità e la funzione di fonte dinamica dell’inventario); Red Hat Satellite Content Collection che permette di automatizzare le attività manuali utilizzando l’API di Red Hat Satellite. Gli utenti possono costruire e configurare un ambiente Satellite dall’inizio alla fine, fornendo una gestione completa end-to-end di Red Hat Satellite tramite Ansible.

Oltre alle Ansible Content Collections, l’ultima versione della piattaforma di automazione Red Hat Ansible include nuove funzionalità e miglioramenti che aiutano a semplificare l’automazione sia per i nuovi utenti che per quelli esperti, aumentando al contempo la velocità e la flessibilità di Ansible.

Questi aggiornamenti includono: Red Hat Ansible Tower 3.7 che aggiunge nuove funzionalità che aiutano i clienti a integrare l’automazione più velocemente e su più larga scala. I nuovi aggiornamenti comprendono modifiche per eliminare i colli di bottiglia nell’elaborazione dei lavori, nonché l’ottimizzazione dell’elaborazione delle comuni query API e una rielaborazione dei protocolli di comunicazione dell’interfaccia utente per mantenere le prestazioni. Il calcolatore di automazione Automation Analytics, un’aggiunta ad Automation Analytics, consente di valutare il valore dell’automazione nell’organizzazione e di personalizzarlo in base ai dati della singola azienda. Può misurare il ritorno dell’investimento passato, attuale e futuro, fornendo metriche in tempo reale sull’efficacia per incoraggiare una più ampia adozione dell’automazione in più domini.

In aggiunta, il catalogo dei servizi di automazione fornisce la gestione del ciclo di vita delle risorse di automazione, che comprende il provisioning, il ritiro e la registrazione delle piattaforme Ansible in ambienti fisici, virtuali, cloud o container-based. Ciò offre una maggiore visibilità su ciò che viene automatizzato e aiuta le organizzazioni a mantenere i controlli e la conformità prescritti dalla loro attività.

R

Redazione

Nel corso degli anni ZeroUno ha esteso la sua originaria focalizzazione editoriale, sviluppata attraverso la rivista storica, in un più ampio sistema di comunicazione oggi strutturato in un portale, www.zerounoweb.it, una linea di incontri con gli utenti e numerose altre iniziative orientate a creare un proficuo matching tra domanda e offerta.

Red Hat: ecco i miglioramenti della piattaforma di automazione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    LinkedIn

    Twitter

    Whatsapp

    Facebook

    Link

    Articolo 1 di 4