Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Esempi di progetti open data: come cambiare il modus operandi della PA

pittogramma Zerouno

Video

Esempi di progetti open data: come cambiare il modus operandi della PA

09 Apr 2019

di Redazione

I progetti basati su Open Data rappresentano un’opportunità per migliorare la qualità dell’attività delle organizzazioni: questa consapevolezza deve essere diffusa, lo afferma in questo video Giorgia Lodi dell’Agenzia per l’Italia Digitale. Il suggerimento, rivolto in particolare a Pubbliche amministrazioni e dipendenti pubblici, è dunque quello di impostare progetti in quest’ambito che possano proseguire nel tempo, anche a prescindere da eventuali cambiamenti di Governo. In pratica, il consiglio è che l’innovazione diventi parte integrante del nuovo modus operandi. Lo spunto da cui parte la riflessione di Giorgia Lodi è il progetto Open Data Campania che è stato promosso da Regione Campania, nell’ambito del Contratto Quadro Consip ed è supportato da Almaviva, Almawave, Indra, PWC, in collaborazione con FPA.

Redazione

Nel corso degli anni ZeroUno ha esteso la sua originaria focalizzazione editoriale, sviluppata attraverso la rivista storica, in un più ampio sistema di comunicazione oggi strutturato in un portale, www.zerounoweb.it, una linea di incontri con gli utenti e numerose altre iniziative orientate a creare un proficuo matching tra domanda e offerta.

Esempi di progetti open data: come cambiare il modus operandi della PA

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    LinkedIn

    Twitter

    Whatsapp

    Facebook

    Link

    Articolo 1 di 4