Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

L’Agenzia Spaziale Europea utilizza i servizi cloud di Orange Business Services

pittogramma Zerouno

News

L’Agenzia Spaziale Europea utilizza i servizi cloud di Orange Business Services

20 Feb 2018

di Redazione

La società è parte del Consorzio Airbus, uno dei 4 gruppi di società selezionate per il progetto Copernicus, iniziativa dell’Unione Europea per fornire accesso libero e aperto a dati, modelli e previsioni quasi in tempo reale sul nostro pianeta

Orange Business Services ha annunciato di essere entrata a far parte del Consorzio Airbus, uno dei quattro gruppi di società selezionate per il progetto Copernicus per i dati e i servizi di accesso alle informazioni (“data and information access service” o DIAS) dall’Agenzia spaziale europea (ESA).

Copernicus è un’iniziativa dell’Unione Europea per fornire accesso libero e aperto a dati, modelli e previsioni quasi in tempo reale sul nostro pianeta, raccolti da satelliti dedicati e osservazioni in situ. Questi dati di osservazione della terra sono fondamentali per aiutare a gestire la sicurezza globale e l’ambiente. Il DIAS è stato istituito per supportare il programma Copernicus, rendendo questi dati liberamente disponibili per i cittadini dell’UE attraverso un’architettura di cloud computing.

Il consorzio tra Airbus e Orange Business Services mira a sviluppare e a offrire entro sei mesi un unico “one-stop-shop” per tutti i dati e servizi a valore aggiunto. Ciò consentirà a scienziati, imprese e imprenditori di creare modelli di business e sviluppare software e applicazioni basati sui dati di osservazione della Terra.

Il consorzio guidato da Airbus utilizzerà la soluzione di cloud pubblico gestita in tutto il mondo da Orange Business Services, chiamata Flexible Engine, per venire incontro alle esigenze di Copernicus e garantire che tutti i dati siano sicuri e disponibili gratuitamente.

Flexible Engine è un’offerta di cloud pubblico altamente sicura e affidabile basata sulla tecnologia OpenStack. Fornirà l’eccellente scalabilità e l’ambiente Big Data necessario per archiviare, strutturare e accedere ai dati di Copernicus. Orange Business Services aiuterà Airbus a valutare, definire e aggiornare la roadmap del cloud in linea con questa strategia. Orange Business Services porterà anche la sua profonda conoscenza delle esigenze del business digitale in una vasta gamma di settori per potenziare lo sviluppo di un nuovo utilizzo innovativo delle immagini di osservazione della Terra di Copernicus.

“L’analisi dei big data, supportata dalle funzionalità cloud adeguate, può aiutare a realizzare tutto il valore potenziale di questi dati per innovare, creare nuovi modelli di business e generare crescita economica per l’Europa. Tutto il team di Orange è orgoglioso di partecipare a un progetto ambizioso come Copernicus DIAS. Grazie al nostro know-how e alla soluzione cloud pubblica Flexible Engine, offriremo agli utenti soluzioni innovative per sfruttare i big data raccolti dall’ESA” ha spiegato Philippe Laplane, CEO di Orange Cloud for Business.

Redazione

Nel corso degli anni ZeroUno ha esteso la sua originaria focalizzazione editoriale, sviluppata attraverso la rivista storica, in un più ampio sistema di comunicazione oggi strutturato in rivista, portale www.zerounoweb.it e una linea di incontri con gli utenti.

Argomenti trattati

Approfondimenti

P
Public Cloud

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Link

Articolo 1 di 3