Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Nuova appliance Check Point per la sicurezza del data center

pittogramma Zerouno

Nuova appliance Check Point per la sicurezza del data center

23 Lug 2013

di Redazione

Elevate prestazioni per estendere le protezioni di sicurezza in ambienti mission critical come i data center, dove servono strumenti avanzati di gestione. Una capacità di supportare fino a 28 milioni di connessioni contemporanee.

Check Point Software Technologies ha reso disponibile il modello 13500, il primo della nuova serie di appliance 13000, pensata per estendere l’offerta aziendale di sicurezza di rete per il data center. L’appliance 13500 offre un throughput firewall reale di 23,6 Gbps, un throughput Ips reale di 5,7 Gbps e un rating di 3.200 unità Security Power (Spu).

Appliance CP 13500

Le aziende spesso si trovano a dover affrontare la necessità di scegliere se adottare protezioni di sicurezza estese oppure massimizzare le performance della propria rete. L’appliance 13500 offre una soluzione al problema, perché, oltre a implementare una solida architettura di sicurezza, integrandosi con tutti gli strumenti Check Point di protezione multi-layer (Next Generation Firewall, Threat Prevention, Data Protection e Secure-Web Gateway), offre una serie di elementi software di ottimizzazione e accelerazione che permettono di massimizzare l’utilizzo dell’hardware.

“Mentre gli attacchi informatici continuano ad aumentare e a diventare più sofisticati, garantire la sicurezza del data center è una priorità assoluta per i clienti di tutto il mondo. Ma la sicurezza del data center non deve portare con sé compromessi a livello di prestazioni – spiega Dorit Dor, vice president of products di Check Point -. La nuova serie di appliance 13000 risolve la questione”.

Tra le altre principali caratteristiche della nuova appliance, la capacità di supportare fino a 28 milioni di connessioni contemporanee, una configurazione hardware flessibile e ad alte prestazioni, una serie unica di Network Interface Controller (Nic), condivisi con le famiglie di appliance 4000 e 12000, una serie di strumenti di gestione avanzata per l’operatività del data center.

Redazione

Nel corso degli anni ZeroUno ha esteso la sua originaria focalizzazione editoriale, sviluppata attraverso la rivista storica, in un più ampio sistema di comunicazione oggi strutturato in rivista, portale www.zerounoweb.it e una linea di incontri con gli utenti.

Argomenti trattati

Approfondimenti

D
Data Protection
F
Firewall
H
Hardware
R
Rete

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Link

Articolo 1 di 3