Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Gara WiMax: cordata siciliana in testa fin dalla prima settimana

pittogramma Zerouno

Gara WiMax: cordata siciliana in testa fin dalla prima settimana

13 Mar 2008

di ZeroUno

La corsa per l’assegnazione delle licenze e frequenze WiMAX, la tecnologia che consente l’accesso a Internet e alle reti di telecomunicazioni a banda larga senza fili, è stata guidata fin dalla prima settimana dalla cordata siciliana formata dalle società Temix, MediaNET Comunicazioni e Gruppo Franza.

Ma chi sono queste aziende?
Nata a Catania nel 2003, Temix sviluppa e produce soluzioni wireless per il Broadcasting
TV, reti radio per l’accesso a banda larga e sistemi di comunicazione via satellite.
Totalmente focalizzata sui sistemi di comunicazione wireless più innovativi, tra cui il
WiMAX, e le reti intelligenti di sensori, Temix ha conquistato importanti traguardi
tecnologici che l’hanno messa in evidenza sia a livello nazionale, sia all’estero: altamente
affidabili e avanzate tecnologicamente, le sue soluzioni vengono commercializzate in
tutto il mondo. Tra i suoi attuali clienti vi sono nomi del calibro di ESA (Agenzia Spaziale
Europea), RAI, Italtel, Vitrociset. All’interno della cordata, Temix si propone come partner
tecnologico intento a trasferire sul territorio le sue competenze e capacità tecniche
ampiamente riconosciute a livello internazionale.
Grazie alla sua vasta infrastruttura wireless, che attualmente si estende su 25000 kmq
del territorio siciliano, MediaNET Comunicazioni è il più importante WISP (Wireless
Internet Solution Provider) locale. Presente in ambito regionale già da tempo, la società
offre connettività Internet e soluzioni all’avanguardia all’utenza residenziale, alla PA, e alle
imprese tra le quali si annoverano importanti istituti di credito e catene alberghiere.
Nato negli anni ’50 nel settore dell’edilizia privata, il Gruppo Franza ha diversificato negli
anni la sua attività, entrando dapprima nel business armatoriale, in particolare nel
collegamento tra le due sponde dello stretto di Messina, e poi in quello turistico. Proprio
in quest’area, partendo dall’esperienza maturata sin negli anni ‘70 con la gestione del
primo albergo di Messina, il Royal Palace Hotel, il Gruppo ha costituito una catena
alberghiera nazionale contraddistinta dal marchio FRAMON HOTELS che attraverso la
joint venture con la catena spagnola NH ha partecipato allo sviluppo della più grande
catena alberghiera italiana con 80 alberghi sul territorio L’attività alberghiera rappresenta
oggi, al pari di quella armatoriale, il "core business" del Gruppo.

ZeroUno

Articolo 1 di 5