Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Cedacri, gestione HR per le banche

pittogramma Zerouno

Cedacri, gestione HR per le banche

14 Gen 2007

di Redazione

Con oltre 30 anni di esperienza nel settore bancario, Cedacri offre ai propri clienti un sistema informativo sviluppato per il settore e una serie di servizi informatici. Tra questi la gestione in outsourcing sia della componente amministrativa sia di quella riguardante le carriere professionali.

Banche, istituti finanziari, concessionarie esattoriali: è questo il mondo cui Cedacri, che vanta 30 anni di esperienza in questi settori, offre i propri servizi informatici. Alcuni numeri possono dare l’idea della portata delle attività del Gruppo Cedacri che, oltre alla capofila Cedacri Spa, comprende altre società controllate o partecipate: oltre 20 milioni di transazioni gestite al giorno, 26.000 dipendenti bancari utilizzatori del sistema informativo Cedacri, oltre 150 clienti di cui 65 in full outsourcing, la disponibilità del servizio, superiore o uguale al 99,96%. “L’attività di Cedacri – spiega Gabriele Leoni, responsabile del Sistema Informativo del Personale Divisione Gestione Applicativa dell’azienda (nella foto) – si sviluppa su due filoni: uno si occupa dello sviluppo, della manutenzione e della gestione del sistema informativo per le istituzioni finanziarie nostre clienti; uno è invece quello dell’erogazione di servizi sia in full outsourcing sia di service verticali”.
Il sistema informativo realizzato da Cedacri è multi-banca, multi-site, multi-canale e multi-lingua, ed è studiato sulle specifiche esigenze del mondo bancario e finanziario. All’interno della complessiva proposta di Cedacri si inserisce anche l’attività di fornitura in outsourcing della gestione amministrativa e di gestione professioni e delle competenze delle risorse umane dei gruppi bancari ai quali l’azienda offre il proprio sistema informativo.
Entrambi questi processi vengono realizzati utilizzando prodotti Byte: eSipert per la gestione amministrativa del personale e Cezanne per la gestione del capitale umano.

Dalla gestione amministrativa a quella delle carriere
“La gestione delle paghe e la stampa del cedolino – spiega Leoni – è ormai considerata una commodity. Sono 14 i gruppi bancari, per un totale di 32 aziende diverse del credito, per i quali stampiamo ogni mese oltre 13.500 cedolini e quello che i nostri clienti si aspettano è che il cedolino sia corretto e arrivi nei tempi richiesti. Questo significa anche, e soprattutto, compiere tutta una serie di adempimenti che sono a carico del datore di lavoro: dalla produzione del Cud, agli F24, fino ai fondi pensione ecc. Si tratta di un lavoro articolato e complesso che per essere svolto correttamente deve basarsi su un sistema informativo robusto, ma, come dicevo, viene considerato una commodity dai nostri clienti. Diversi invece sono altri aspetti della gestione amministrativa del personale e la più complessa attività di gestione delle carriere, dei profili e delle professionalità”.
Rimanendo nell’ambito amministrativo, un’altra delle attività svolte in outsourcing da Cedacri per i propri clienti è quella di gestione delle presenze e delle trasferte. Realizzato utilizzando due prodotti della suite eSipert, Time Management e Travels, il servizio garantisce una gestione completa di questi ambiti: nel caso delle presenze e assenze esse vengono gestite con riferimento alle qualifiche, alle mansioni, alle differenti specificità del personale; per quanto riguarda le trasferte, viene assicurata l’amministrazione e la contabilizzazione dei rimborsi spese del personale.
“L’aspetto importante – precisa Leoni – è che entrambi i servizi vengono offerti in modalità self service. I dipendenti degli istituti di credito accedono alla soluzione via Web inserendo i dati che li riguardano ed evitando così la duplicazione, da parte degli uffici del personale, di tutta una serie di attività. Questo significa però che il supporto informatico, quindi noi che offriamo il servizio, deve tener conto in maniera dettagliata della struttura organizzativa dell’istituto bancario affinché il flusso venga gestito in modo automatico, ma rispettandone ovviamente i criteri, anche dal punto di vista delle autorizzazioni”.
Nell’ambito invece di una gestione delle risorse umane più evoluta, che riguarda gli aspetti di gestione dei profili di carriera, dei profili dei dipendenti e delle valutazioni, Cedacri utilizza la suite Cezanne. In pratica il patrimonio informativo aziendale delle risorse umane viene raccolto in una base dati che correla queste informazioni tra loro e con quelle contenute negli altri sistemi aziendali. L’azienda viene “descritta” in tutte le sue dimensioni chiave (processi caratteristici, struttura, strategie e obiettivi, sistema professionale, profili di competenza) e le informazioni riguardanti le competenze del personale vengono organizzate in uno skill inventory e rese disponibili per analisi e valutazioni.
È altresì possibile pianificare interventi e azioni sulla carriera del personale simulando scenari di vario tipo esprimendo previsioni di intervento sugli aspetti organizzativi (progettazione di nuove strutture o ruoli professionali), sui temi dello sviluppo professionale (mobilità e progetti di formazione), sulle retribuzioni e sui costi del personale.
Alla gestione amministrativa e a quella delle carriere e dei profili professionali, Cedacri ha affiancato un’altra attività e che riguarda la definizione del budget del personale: “Si tratta di un progetto importante e che ha riscontrato un notevole successo. Con questo strumento, che si basa su un modello matematico sviluppato da noi, si calcolano le promozioni previste, si tiene conto degli incentivi, delle vicende di mercato ecc. e si realizza un budget preventivo del personale che può poi essere confrontato con quello consolidato a consuntivo. Questa attività è iniziata nel 2005; per ora abbiamo lavorato su un istituto di 1500 dipendenti e abbiamo potuto verificare che lo scostamento tra preventivo e consuntivo è praticamente equivalente a zero. Adesso stiamo estendendo il modello anche ad altri istituti”.

Il centro di calcolo di Cedacri di Collecchio (Parma)

Il supporto consulenziale
Se per quanto riguarda la gestione amministrativa del personale l’impatto dell’utilizzo di una soluzione informatica in outsourcing sull’organizzazione aziendale è pressoché nullo (se non in termini esclusivamente positivi derivanti dalla conseguente riduzione dei costi) per quanto riguarda la gestione delle competenze, dei percorsi formativi, in sostanza una gestione HR di alto livello, il discorso cambia. E cambia non tanto per la scelta dell’opzione outsourcing, ma proprio per la scelta stessa di utilizzare una soluzione di questo tipo.
Si tratta di una soluzione che per essere implementata, o utilizzata in outsourcing, deve essere calata nella specifica realtà aziendale, andando a rispondere ai particolari requisiti e alle procedure dell’azienda stessa la quale deve, a sua volta, imparare a cogliere pienamente le opportunità offerte (gestione più efficace del personale, capacità di far emergere competenze “nascoste” ecc.).
Il ruolo di una società che offre questa soluzione in outsourcing è quindi anche quello di garantire un supporto consulenziale per definire le esigenze dell’azienda cliente e, di conseguenza, ritagliare la soluzione nel modo a queste più consono.
“Cedacri – specifica Leoni – è una società che offre soluzioni e servizi informatici; non è una società di consulenza, ma l’aspetto consulenziale nella gestione del capitale umane è un aspetto sicuramente molto importante quindi abbiamo sviluppato due tipologie di esperienze per supportare i nostri clienti anche da questo punto di vista. Per le banche dimensionalmente più piccole, che hanno esigenze più contenute perché la casistica è più semplice, abbiamo strutturato un’offerta pacchettizzata, studiata insieme a una società di consulenza, per affiancare al supporto informatico una metodologia per la valutazione del personale. Per le banche più grandi, con centinaia di dipendenti, il nostro approccio è quello di affiancarci alla banca e all’eventuale società di consulenza per definire insieme i modelli di riferimento sui quali personalizzare poi la soluzione”.

Redazione

Nel corso degli anni ZeroUno ha esteso la sua originaria focalizzazione editoriale, sviluppata attraverso la rivista storica, in un più ampio sistema di comunicazione oggi strutturato in rivista, portale www.zerounoweb.it e una linea di incontri con gli utenti.

Articolo 1 di 5