Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Tibco: l’integrazione flessibile di applicazioni, dati e persone

pittogramma Zerouno

Attualità

Tibco: l’integrazione flessibile di applicazioni, dati e persone

Un nuovo CEO, tecnologia d’integrazione open source e data science per servire il mercato dell’integrazione con soluzioni flessibili, on premise o in cloud, a misura delle esigenze di trasformazione delle imprese e adozione di business digitali. Le ultime mosse di Tibco da un incontro con la stampa a Milano.

15 Mag 2019

di Piero Todorovich

Il passo più recente è stata l’investitura, da metà aprile, di Dan Streetman (ex vp BMC Software) come nuovo chief executive officer (CEO) con la contemporanea nomina di Murray Rode (l’ex CEO da cinque anni in carica) al ruolo di vice-chairman. Per Tibco, software house con 30 anni d’esperienza nelle tecnologie d’integrazione dati e applicativa per le grandi imprese, il rafforzamento al vertice è motivato dalla volontà di sostenere l’ulteriore sviluppo dell’azienda in una fase di mercato particolarmente favorevole.

“È un momento in cui le aziende si trasformano e focalizzano l’attenzione sulla user experience, puntando su prodotti innovativi e sull’efficienza – ha spiegato Maurizio Canton, Chief Technology Officer, EMEA -. La nostra piattaforma tecnologica che aiuta il cliente a supportare i nuovi progetti in modo più rapido, con metodo Agile sia nelle implementazioni on premise, sia in quelle in ambienti ibridi e cloud, a seconda delle esigenze di scalabilità risponde a queste esigenze. Le capacità d’integrazione in real time tramite API sono oggi necessarie per instaurare sinergie commerciali e sfruttare al meglio gli ecosistemi dei partner”.

Foto di Maurizio Canton
Maurizio Canton, Chief Technology Officer, EMEA di Tibco

Connettere applicazioni, dati e persone nei settori più diversi

La promessa di Tibco è aiutare i clienti nella creazione dei business digitali, capitalizzando gli investimenti fatti negli ultimi cinque anni per ampliare il portafoglio prodotti sul fronte della gestione delle API, della virtualizzazione dei dati e della data science, per dar vita alla piattaforma Connected Intelligence Cloud. Un impegno valutato positivamente dagli analisti, che vale all’azienda la posizione di leader sia nel Forrester Wave dedicato alle piattaforme iPaas per l’integrazione ibrida, sia nel Quadrante Magico di Gartner dedicato alle soluzioni per Data Science e Machine Learning.

Connected Intelligence Cloud si basa su tecnologie open source, ha connettori per le piattaforme più diverse sia on premise sia cloud e permette deploy in on premise, in container, cloud privato o pubblico, sotto la gestione Tibco. “I flussi di integrazione creati on premise possono essere spostati su container Docker, Kubernetes o in cloud senza modifiche – precisa Canton –. Questo rende più facili i cambiamenti e riduce il rischio del lock-in nei riguardi dei fornitori di servizi; flessibilità si estende al campo delle licenze, perché i clienti possono sposarle sulle differenti piattaforme”.

“Abbiamo l’esperienza e le capacità per connettere applicazioni, dati e persone nei settori più diversi – spiega Gianfranco Naso, regional vp, South-West Europe -. Siamo presenti nel campo industriale, finanziario, telco. Abbiamo in Italia clienti storici che continuano a innovare usando la nostra tecnologia. A questi se ne sono aggiunti molti altri negli scorsi mesi, come Brembo e Aeroporti di Roma. Siamo scelti da aziende interessate a ridurre il peso dell’infrastruttura IT, focalizzare sulla conoscenza del cliente, mettendo insieme dati in tempo reale, informazioni di geolocalizzazione, meteo, algoritmi di AI e ML per migliorare i prodotti e i servizi ai consumatori”. L’esperienza con sensori IoT e algoritmi predittivi hanno valso a Tibco, all’inizio di maggio, il rinnovo del contratto firmato nel 2017 con Mercedes AMG Petronas Motorsport, società vincitrice per cinque stagioni successive del titolo mondiale costruttori F1, che usa Spotfire, Data Science e altre componenti Tibco per elaborare i dati telemetrici delle competizioni.

Foto di Gianfranco Naso
Gianfranco Naso, regional vp, South-West Europe di Tibco

Piero Todorovich

Giornalista

Giornalista professionista dal 91, ha scoperto il Computer negli Anni 80 da studente e se n'è subito innamorato, scegliendo di fare della divulgazione delle tecnologie e dell'informatica la propria professione. Alla passione per la storia delle tecnologie affianca quella per i viaggi e la musica.

Tibco: l’integrazione flessibile di applicazioni, dati e persone

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    LinkedIn

    Twitter

    Whatsapp

    Facebook

    Link

    Articolo 1 di 4