Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Nardi Elettrodomestici: l’It che fa vendere i frigoriferi

pittogramma Zerouno

Caso Utente

Nardi Elettrodomestici: l’It che fa vendere i frigoriferi

20 Gen 2014

di Riccardo Cervelli, Riccardo Cervelli

Dall’introduzione dell’Erp alla business intelligence fino all’e-commerce. Nardi Elettrodomestici dimostra come un’azienda tipica del tessuto economico italiano può cogliere le opportunità della tecnologia. A patto di avere un approccio strategico, lavorare sull’organizzazione e coinvolgere i partner.

Ci sono in Italia medie aziende, molto spesso di matrice familiare, che affrontano giorno per giorno il mutevole contesto competitivo facendo leva sul marchio, l’innovazione continua, la cura del rapporto con la filiera e i consumatori, e un utilizzo strategico della tecnologia. Un aspetto, quest’ultimo, che non può prescindere, soprattutto in queste realtà, dalla collaborazione stretta con un partner esterno in grado di fornire le proprie competenze sia nell’It sia nei processi aziendali dei mercati in cui opera.

Un’azienda tricolore che esemplifica questo approccio è Nardi Elettrodomestici, impresa fondata a Paderno Dugnano nel 1958 dai fratelli Nardi e specializzata nella produzione di soluzioni per la cottura, la refrigerazione e il lavaggio, sia per incasso sia “free standing”. Da anni, per la consulenza It, Nardi si appoggia al partner Keen Consulting di Carugate, Milano. “Il nostro approccio all’It – racconta a ZeroUno Marco Nardi, presidente dell’impresa – rispecchia la storia dell’azienda. Una storia che vede da sempre il management considerare l’Information Technology non un mero strumento di supporto, ma un abilitatore di cambiamenti strategici di business”.

Marco Nardi, presidente di Nardi Elettrodomestici

“Verso la fine degli anni Novanta, spinti dai cambiamenti che stavano avvenendo nel mondo esterno – continua il top manager di Nardi Elettrodomestici –, abbiamo sentito la necessità di cambiare il vecchio sistema informativo proprietario, che rispecchiava un modo di ragionare basato sulle diverse competenze funzionali, per passare a un Erp che favorisse un’operatività per processi”. Dopo una preselezione che ha portato a tre candidati, alla fine la scelta è caduta su Baan IV. “Era l’Erp che ritenevamo meglio adattarsi alla nostra realtà industriale”. Il processo, che si svolge a cavallo fra il 1990 e il 2000, porta al go live del gestionale ai primi di gennaio del 2001. “In tutto questo periodo – sottolinea l’imprenditore – non ci siamo concentrati solo nel cambiamento delle infrastrutture e delle tecnologie, ma anche su un’evoluzione della cultura aziendale”.

 

Collaborazione strategica con i partner

Dalla prima introduzione del sistema Erp Baan, da qualche anno diventato Infor, sono passati quasi 14 anni. In questo arco di tempo, nell’azienda di elettrodomestici, business e tecnologia hanno continuato a evolversi, sia sul fronte del business sia su quello tecnologico. E questo grazie anche a una politica che prevede periodici “comitati di direzione” sull’It, ai quali partecipa anche un rappresentante di Keen Consulting.

“In coincidenza con il nostro cinquantesimo anniversario, caduto nel 2008 – continua Nardi – abbiamo deciso di compiere un nuovo importante passo a livello tecnologico. Nel periodo 2008 -2009 abbiamo implementato l’Erp Infor Ln nell’unità produttiva polacca. Fra le motivazioni della scelta, c’erano l’esistenza di una localizzazione e del supporto in lingua polacca e l’interoperabilità con Baan IV. Nel 2011, infine, abbiamo deciso di migrare tutto il gruppo a Infor Ln”. Per la precisione, in Italia ora Nardi Elettrodomestici è suddivisa in due entità: l’head quarter, che oggi si trova a Palazzolo Milanese, e l’insediamento produttivo di Sernaglia della Battaglia, in provincia di Treviso.

La cucina realizzata da Nardi nel 2008 in occasione dei primi 50 anni di attività, composta da 50 piani di cottura e subito entrata nel Guinnes dei primati

Anche in questo caso il cambiamento ha assunto i connotati di una trasformazione sia tecnologica sia organizzativa. “Premesso che eravamo soddisfatti di Baan IV – precisa il presidente di Nardi Elettrodomestici – abbiamo valutato che Infor Ln favorisse meglio l’attitudine a operare sul web oltre a essere più flessibile”. Con Infor Ln, Nardi Elettrodomestici ha iniziato a gestire gli ordini del canale di vendita e le relazioni con la rete di assistenza via web, ottimizzando la gestione di tutti i magazzini: materie prime, componenti, semilavorati e prodotti finiti. “Tutto questo – aggiunge Nardi – si traduce in una migliore pianificazione e quindi in una maggiore agilità dei processi di business”.

In parallelo, il top management dell’azienda aveva deciso di investire nella business intelligence. In collaborazione, oltre che con Keen Consulting, anche con la società Dimensione e Controllo fondata dal professore Alberto Bubbio del Liuc (Libero Istituto C. Cattaneo), è stato realizzato un sistema di Bi tagliato su misura per le esigenze dell’azienda e basato sulla tecnologia Cognos di Ibm. “Il prossimo obiettivo – spiega Marco Laguardia, cofondatore e sales and marketing director di Keen Consulting – è implementare un sistema di Balanced Scorecard, basato sempre sulla tecnologia Cognos. La soluzione permetterà di tenere sotto controllo: indicatori finanziari, come redditività per prodotto, costi diretti e spese del personale; indicatori di operation, quali efficienza produttiva e acquisti; indicatori commerciali, ovvero analisi del venduto e fatturato suddiviso per famiglia di prodotto, area geografica, canale di vendita e così via”.

 

Il futuro passa anche da Web e mobile

Ulteriori passi avanti sono stati compiuti anche sul web. Nardi Elettrodomestici dispone ora di un sito sviluppato ad hoc dedicato ai consumatori (www.nardi.info), che supporta anche i device  mobili iOs e Android. “Primi nel nostro settore – conclude il presidente della società – non solo abbiamo inserito, all’insegna della trasparenza, tutto il catalogo e il listino prodotti, ma abbiamo aggiunto anche una funzionalità di e-commerce: Outlet Nardi”. Si tratta di un’area nella quale i consumatori possono trovare offerte a prezzi speciali, acquistarle online e farsele consegnare a domicilio. “Sia gli ordini acquisiti dal portale business-to-consumer, sia quelli che provengono dal portale B2b o via email – spiega Laguardia – vengono recepiti da Infor Ln”. Tra le altre funzionalità del sito B2c vi è la ricerca dei rivenditori o dei centri di assistenza tecnica ufficiali più vicini. Nardi attribuisce molta importanza al contatto e allo scambio di informazioni e conoscenze con i propri rivenditori, i centri di assistenza e i clienti finali: un approccio che permette all’azienda di perfezionare e innovare sempre i propri prodotti e tenere alta l’immagine della propria marca.

Riccardo Cervelli
Giornalista

57 anni, giornalista freelance divulgatore tecnico-scientifico, nell’ambito dell’Ict tratta soprattutto di temi legati alle infrastrutture (server, storage, networking), ai sistemi operativi commerciali e open source, alla cybersecurity e alla Unified Communications and Collaboration e all’Internet of Things.

Riccardo Cervelli
Giornalista

57 anni, giornalista freelance divulgatore tecnico-scientifico, nell’ambito dell’Ict tratta soprattutto di temi legati alle infrastrutture (server, storage, networking), ai sistemi operativi commerciali e open source, alla cybersecurity e alla Unified Communications and Collaboration e all’Internet of Things.

Articolo 1 di 5