Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Impresoft Group: obiettivo portare la cultura italiana nell’innovazione digitale

pittogramma Zerouno

Attualità

Impresoft Group: obiettivo portare la cultura italiana nell’innovazione digitale

Nato dall’unione di cinque società con competenze complementari, il Gruppo supporterà le imprese a livello locale e territoriale, fornendo, da un lato, applicazioni business tradizionali e, dall’altro, soluzioni cloud-based e tecnologie di modernizzazione applicativa e digitalizzazione dei processi

29 Nov 2019

di Giorgio Fusari

La nascita di Impresoft Group, presentato nei giorni scorsi a Milano dal suo presidente Antonello Morina, e formatosi dall’unione di 4ward, Brainware, Gruppo Formula, Impresoft e Qualitas Informatica, grazie al sostegno del fondo Xenon Private Equity, ha un chiaro obiettivo: fondere cinquant’anni di know-how nei processi aziendali, e conoscenza delle esigenze locali delle imprese che operano sul territorio italiano, con nuove competenze sulle tecnologie globali più evolute alla base della trasformazione digitale, tra cui soluzioni cloud-based di data center e application modernization, digitalizzazione dei processi di business, servizi gestiti e postazioni di lavoro moderne, slegate dalla rigida appartenenza a un luogo fisico.

Impresoft Group “vuol essere un raffinato disegno imprenditoriale italiano” per “valorizzare il know how, la proprietà intellettuale delle persone che lavorano al suo interno” ha detto Morina, aggiungendo che si tratta di “un progetto che nasce con uno spirito nuovo, difficilmente riscontrabile nel panorama ICT nazionale. Un gruppo italiano al servizio del made in Italy, che si propone alle aziende manifatturiere, ma anche alle imprese di servizi e della distribuzione, indirizzando medie e grandi organizzazioni, soprattutto operanti sul territorio”.

1 Antonello Morina, presidente di Impresoft Group
Antonello Morina, presidente di Impresoft Group

Due filoni d’offerta: ‘business applications’ e ‘digital transformation’

Il piano strategico punta a massimizzare le sinergie di gruppo, ad ampliare l’offerta, anche integrando le competenze con nuove acquisizioni, e a incrementare la base di mercato esistente, di oltre 3mila clienti, e la presenza sul territorio attraverso il supporto dei canali di vendita diretta e indiretta. “L’aggregazione di queste cinque realtà consolidate e di quelle che seguiranno a breve – ha dichiarato Danilo Mangano, Chairman e CEO di Xenon Private Equity – consentirà un significativo cross-selling all’interno del gruppo, così da aumentare la rilevanza per i clienti e la loro soddisfazione”.

2 La strategia di go to market di Impresoft Group
La strategia di go to market di Impresoft Group

Una parte del portafoglio di soluzioni di Impresoft Group si articola nell’area business applications, e comprende software ERP (enterprise resource planning), CRM (customer relationship management), MES (manufacturing execution system), CPM (corporate performance management), BI (business intelligence). “ERP e CRM si trovano al cuore della nostra offerta – sottolinea Rossano Ziveri, Amministratore Delegato del Gruppo – che poi completiamo con applicazioni orizzontali e verticali”.

L’altra area, che una prossima acquisizione andrà a rafforzare, dice Impresoft Group, è il mondo della digital transformation: un’area in cui, ad esempio, entrano in gioco le competenze di società come 4ward, la cui missione è guidare le imprese verso l’innovazione, attraverso le piattaforme cloud e interventi di modernizzazione applicativa che fanno leva su tecnologie come i container e le soluzioni PaaS (platform as a service).

1 L’offerta applicativa del gruppo
L’offerta applicativa del gruppo

Giorgio Fusari

Giornalista

Nel settore giornalistico dal 1989, Giorgio Fusari negli anni ha collaborato per numerose pubblicazioni nel panorama tecnologico e ICT italiano, tra cui la rivista NetworkWorld Italia (gruppo IDG); il settimanale di tecnologia @alfa, del quotidiano Il Sole 24 Ore, la testata Linea EDP. Dal 2012 collabora con il gruppo Digital360 e in particolare con ZeroUno. Tra le aree di maggior specializzazione di Giorgio, il crescente universo dei servizi cloud, il networking, le tecnologie di cybersecurity.

Argomenti trattati

Approfondimenti

I
innovazione digitale
Impresoft Group: obiettivo portare la cultura italiana nell’innovazione digitale

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    LinkedIn

    Twitter

    Whatsapp

    Facebook

    Link

    Articolo 1 di 3