Emmanouel Raptopoulos, CEO SAP Italia: 2020 da odissea a rinascimento digitale.

pittogramma Zerouno

Attualità

Emmanouel Raptopoulos, CEO SAP Italia: 2020 da odissea a rinascimento digitale.

Il 2020 prosegue con un impatto forte sull’economia globale che potrà essere fronteggiato, spiega Emmanouel Raptopoulos, CEO di SAP Italia, con una spinta agli investimenti in ambito IT per rafforzare le aziende e con nuove priorità ed urgenze nell’agenda dei CEO.

12 Giu 2020

di Roberta Fiorucci

“Se hai tutto sotto controllo, significa che non stai andando abbastanza veloce” partendo da questa frase di Mario Andretti, ex pilota automobilistico italiano, Emmanouel Raptopoulos nuovo amministratore Delegato di SAP Italia, racconta durante un incontro online con la stampa italiana, come è cambiata l’agenda dei CEO post Covid19 e come la mission di SAP Italia, fin dal lockdown, sia stata aiutare le imprese ad affrontare la ripresa individuando nuovi modelli di business e investendo su cloud e nuove tecnologie.

“Non c’è ambito della nostra società e contesto di business che sia rimasto immune in questi mesi di piena emergenza”, sottolinea Raptopoulos. Un impatto forte sull’economia globale che potrà essere fronteggiata con una spinta agli investimenti in ambito IT per una ripresa e rafforzamento delle aziende.

foto Emmanouel Raptopoulos
Emmanouel Raptopoulos nuovo amministratore Delegato di SAP Italia

Secondo la ricerca Covid19 Impact Sentiment Survey condotta lo scorso aprile a livello globale su un campione di 574 manager da Idc, il 70% delle aziende si aspetta un calo di fatturato 2020 a causa dei profondi cambiamenti che hanno colpito il mercato negli ultimi 60 giorni. Ma solo il 38% dello stesso campione prevede una diminuzione della spesa IT, dato che scende al 28% nella regione EMEA (Europa, Medio Oriente e Africa). Le aziende devono essere in grado di cavalcare velocemente i benefici della digitalizzazione, creare nuovi business ed attrarre capitale. Per fare questo, devono cercare una trasformazione nel digitale molto più profonda.

Le nuove priorità digitali

Se durante la fase di lockdown le tecnologie che hanno maggiormente aiutato le persone sono state per il 94,4% smart working, 64,8% e-commerce a fronte di un 7,4% per l’ambiente, salute e sicurezza, per i prossimi 5 anni le priorità delle agende dei CEO saranno molto diverse rispetto a quanto stabilito solamente nel mese di gennaio 2020.

figura SAP Italia

WHITEPAPER
Le Application Programming Interface e il loro ruolo nella API Economy. La guida
Software
Application Lifecycle Management

La rinascita digitale delle imprese sarà guidata da priorità forti come la gestione dei flussi di cassa, la liquidità, la pianificazione finanziaria con un ritorno sugli investimenti alle origini e la valorizzazione dei ruoli in ambito CFO nei processi decisionali. “Le aziende che hanno continuato a servire i clienti in questo periodo”, spiega Raptopoulos, “ora conoscono i punti deboli delle propria supply chain e le più avvedute stanno già lavorando per risolvere o in molti casi rivedere completamente i propri processi, sistemi e tecnologie per farle funzionare al meglio”.

Il futuro delle imprese dettate dai CEO sarà l’evoluzione verso un’organizzazione intelligente e lo sviluppo di servizi ed esperienze digitali affidabili per clienti, partner e non ultimi i dipendenti. In questi mesi, i CEO hanno dovuto promuovere nuovi modelli di lavoro. Lavoro agile, salute e sicurezza dei dipendenti sono divenuti nuovi temi da ampliare. Un esempio, ricorda Raptopoulos, è la Provincia Autonoma di Bolzano che in sole tre settimane è riuscita a cambiare la destinazione di un progetto IT, basato su tecnologia SAP, trasformandolo per sostenere e aiutare professionisti e piccole imprese locali nella richiesta dei contributi economici pubblici per fronteggiare la crisi.

Cloud, big data e nuovi modelli di business

La mission di SAP Italia non è solo intercettare i problemi legati al covid19 ma anche capire quali opportunità possono nascere da questa crisi e aiutare le imprese a sviluppare la loro strategia digitale facendo leva sul cloud e sui dati. Tra gli obiettivi più importanti abbattere il digital divide, estrarre informazioni e valore dai dati per andare incontro alle esigenze dei clienti.

Raptopoulos durante la conferenza stampa ricorda le iniziative messe in campo nel periodo di lockdown. Per primo, l’accesso gratuito al network SAP Ariba Discovery e successivamente, la soluzione Remote Work Pulse di Qualtrics, che consente di rilevare il sentiment dell’organizzazione. Un impegno, afferma Raptopoulos, che consente di contribuire con strumenti di sentiments digitale di aiutare le aziende e garantire il benessere e la salute dei dipendenti. Oggi, priorità numero uno di ogni CEO.

Conclude Raptopoulos: “Quando ci troviamo davanti a cambiamenti imposti, come avvenuto con i millenium bug, crisi finanziaria del 2008, fatturazione elettronica, conformità delle comunicazioni al GDPR, le nostre decisioni e reazioni sono più rapide”.

F

Roberta Fiorucci

Giornalista

Emmanouel Raptopoulos, CEO SAP Italia: 2020 da odissea a rinascimento digitale.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    LinkedIn

    Twitter

    Whatsapp

    Facebook

    Link

    Articolo 1 di 4