Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Compuware Apm disponibile sui Web Services di Amazon

pittogramma Zerouno

Compuware Apm disponibile sui Web Services di Amazon

03 Mar 2014

di Redazione

La nuova soluzione Aws Elastic MapReduce permette di profilare Hadoop, fornisce l’analisi degli hotspot e mette a disposizione cruscotti per individuare la causa principale di processi non riusciti con un solo click.

La nuova soluzione Apm for Elastic MapReduce (Emr) di Compuware, che permette di gestire i big data fornendo visibilità e funzionalità di troubleshooting sui carichi di lavoro relativi, è disponibile sul marketplace Amazon Web Services.

Basato sulla tecnologia brevettata PurePath (la soluzione di dynaTrace, acquisita da Compuware nel 2011, che acquisisce tempi e contesto a livello di codice di tutte le transazioni, end-to-end, dal clic dell'utente ai singoli livelli fino al database, e viceversa), la soluzione Compuware Apm (Application performance management) profila le attività Amazon Emr, fornendo cruscotti drill-down in grado di individuare la causa principale di processi non riusciti con un solo click.

Scendendo nel dettaglio tecnico, la nuova soluzione consente di profilare Hadoop nei cluster di produzione per vedere quali team stanno utilizzando cluster e perché, a livello di codice, un lavoro richiede minuti o ore per l'esecuzione. In questo modo, si è in grado di identificare rapidamente i problemi, siano essi gruppi mal configurati o sbilanciati, carichi di lavoro mal codificati o legati all’host.

Tra le caratteristiche principali, anche la capacità di individuare automaticamente le performance degli hotspot di Amazon Emr, in modo da capire se il problema è dovuto a una configurazione, a una infrastruttura sovrautilizzata o con dei problemi.

Infine, il nuovo software elimina la necessità di esaminare i file di log per identificare la causa principale di un guasto in un solo click. Eccezioni, stack e dati registrati vengono identificati automaticamente dalla tecnologia PurePath, mostrando dove e perché si verificano errori. I dati possono essere facilmente condivisi con lo sviluppo per risolvere rapidamente i problemi.

 

Redazione

Nel corso degli anni ZeroUno ha esteso la sua originaria focalizzazione editoriale, sviluppata attraverso la rivista storica, in un più ampio sistema di comunicazione oggi strutturato in rivista, portale www.zerounoweb.it e una linea di incontri con gli utenti.

Articolo 1 di 4