Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Oltre 100.000 utenti business in Italia per Microsoft Office 365

pittogramma Zerouno

Oltre 100.000 utenti business in Italia per Microsoft Office 365

Bilancio positivo per la piattaforma di produttività offerta in modalità cloud a quasi un anno dal lancio. Apprezzati la facilità d’uso, il risparmio sui costi di gestione e la possibilità di supportare i nuovi modelli di business basati sulla collaborazione e il lavoro flessibile.

14 Mag 2012

di Riccardo Cervelli

Il prossimo mese di giugno Microsoft Office 365, la soluzione di produttività cloud di Microsoft, compie un anno di vita. In Italia, nelle ultime settimane, la piattaforma è stata al centro di diversi accordi e di vari incontri tra i responsabili italiani di Microsoft e il mercato. Anche intorno a questa suite – che riunisce Microsoft Office, Microsoft SharePoint Online, Microsoft Exchange Online e Microsoft Lync Online in un unico servizio cloud, disponibile mediante una sottoscrizione mensile prestabilita – è stata stretta una partnership fra la Confederazione Generale dell’Agricoltura Italiana e Microsoft Italia a supporto dell’innovazione del settore agricolo. Confagricoltura ha scelto Microsoft Office 365 ritenendola una tecnologia di collaborazione e comunicazione di facile utilizzo e quindi adatta per favorire la creazione di una rete d’imprese funzionale a superare la difficile congiuntura economica che richiede un ripensamento del comparto.

La soluzione di produttività cloud è al centro anche dell’Accordo Quadro Education Alliance Istruzione Superiore siglato da Microsoft Italia e Crui – Conferenza dei Rettori delle Università Italiane. In vigore fino al 2015, l’intesa si prefigge il miglioramento dell’efficacia ed efficienza del supporto dell’Ict all’insegnamento, all’apprendimento e all’amministrazione degli Atenei. Nella cornice di un workshop intitolato “Il tuo ufficio in tasca con Office 365”, infine, la piattaforma as-a-service è protagonista anche dell’evento itinerante Smau Business. “Più di 100.000 utenti business in Italia – ha dichiarato in occasione di Smau Business Padova Silvia Candiani (nella foto), Direttore Marketing & Operations di Microsoft Italia – utilizzano i servizi cloud di Microsoft Office 365”.

Quali sono i vantaggi principali di Office 365? Innanzitutto si tratta di una piattaforma flessibile che consente anche ad aziende di piccole dimensioni e a singoli professionisti di accedere a servizi di comunicazione e collaborazione in modo semplice e senza rigidi investimenti iniziali in diversi strumenti. In secondo luogo mette a disposizione la maggior parte degli strumenti necessari per supportare i processi collaborativi e di interazione, anche con modelli di lavoro flessibili, resi possibili dal cloud e dal mobile computing. Grazie a un set di strumenti web, infatti, gli utenti possono accedere in modo intuitivo a posta elettronica, file, contatti e calendari da qualsiasi luogo, creare e condividere documenti, collaborare su progetti, inviare e-mail, organizzare riunioni, partecipare a conferenze e meeting online attraverso computer e dispositivi mobili. Microsoft si sta preoccupando anche di offrire standard di privacy e sicurezza delle informazioni per i clienti che operano nell’Unione europea e negli Stati Uniti. Il vendor si è impegnato a sottoscrivere i requisiti previsti per le Clausole modello UE, che consentono ai clienti di certificare la conformità alla Direttiva sulla protezione dei dati della Commissione europea e alla legge “Health Insurance Portability and Accountability Act” (HIPAA) in vigore negli Stati Uniti.

Per ulteriori informazioni sulla soluzione di produttività Cloud Microsoft Office 365 e sui vantaggi per le Pmi clicca qui

Per informazioni approfondite sulle procedure di sicurezza e sulla privacy per Office 365 clicca qui.

Riccardo Cervelli

Giornalista

Nato nel 1960, giornalista freelance divulgatore tecnico-scientifico, nell’ambito dell’Ict tratta soprattutto di temi legati alle infrastrutture (server, storage, networking), ai sistemi operativi commerciali e open source, alla cybersecurity e alla Unified Communications and Collaboration e all’Internet of Things.

Oltre 100.000 utenti business in Italia per Microsoft Office 365

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    LinkedIn

    Twitter

    Whatsapp

    Facebook

    Link

    Articolo 1 di 3