Rsa rinnova la suite di Identity and Access Management | ZeroUno

Rsa rinnova la suite di Identity and Access Management

pittogramma Zerouno

Rsa rinnova la suite di Identity and Access Management

Rsa unifica la gestione dello Iam tra infrastrutture enterprise e cloud, offre l’identity federation su cloud ibridi e integra la sicurezza risk-based nella gestione di identità e accessi proponendo nuove soluzioni di sicurezza progettate per rispondere alla crescita del numero di utenti e di identità, all’aumento dei dati da proteggere e a una sempre più forte esigenza di mobilità.

22 Ott 2012

di Redazione

Rsa Access Manager, Rsa Adaptive Directory e Rsa Adaptive Federation sono le proposte Rsa che offrono modalità innovative non solo per gestire e proteggere un numero crescente di utenti, identità e informazioni, ma anche per garantire una sicurezza unificata ed efficace su infrastrutture enterprise, cloud e mobile.

Dan Schiappa, Senior Vice President Identity and Data Protection Group di Rsa

Poiché le esigenze di mobilità, sempre più evolute, rendono necessarie autenticazioni e autorizzazioni governate dal cloud, Rsa ha introdotto una serie di soluzioni Iam progettate per consentire alle aziende di estendere accessi e informazioni sulle identità in maniera confidenziale a partner, clienti e ad applicazioni cloud con controlli basati sul rischio. Queste soluzioni vogliono aiutare le aziende: a creare un perimetro dinamico per gli utenti online che utilizzano informazioni contestuali, per calcolare il rischio e attuare un’autenticazione adattiva sulla base delle policy aziendali; a correlare e aggregare informazioni sulle identità e renderle disponibili in maniera selettiva e sicura ad applicazioni cloud e partner; a minimizzare il tempo richiesto per la federazione di identità con applicazioni cloud utilizzando un broker di identità e accesso.

“Si tratta di consentire all’infrastruttura di sicurezza – ha spiegato Dan Schiappa, Senior Vice President Identity and Data Protection Group di Rsa – di creare un perimetro dinamico per l’accesso utente, con un livello di autenticazione determinato in base al rischio per la specifica sessione. Questo approccio offre contestualmente convenienza, sicurezza e controllo notevolmente superiori ai responsabili IT”.Nello specifico le proposte Rsa sono:

  • Rsa Access Manager: progettato per supportare una vasta gamma di metodi di autenticazione, è realizzato per aiutare le organizzazioni a fornire accesso sicuro alle applicazioni web in maniera efficiente attraverso Web Sso (web single sign-on), consolidare il controllo degli accessi e accelerare l’implementazione delle applicazioni;
  • Rsa Adaptive Directory: per correlare e aggregare le informazioni normalmente distribuite tra diverse fonti aziendali e offrire una visione globale delle identità utilizzando un layer virtuale scalabile e flessibile;
  • Rsa Adaptive Federation: fornisce identity federation in modalità as-a-service per garantire che gli utenti abbiano accesso, con i permessi opportuni, alle risorse business-critical e ai dati sensibili in applicazioni SaaS. Basata su VMware Horizon Application Manager, Rsa Adaptive Federation consente l’accesso sicuro da e verso il cloud ed è pensata per integrarsi con Microsoft Windows e con l’autenticazione Rsa SecurID già implementata nelle aziende. Implementando questa soluzione gli utenti non dovranno più ricordare le credenziali di accesso per ogni applicazione cloud, ma potranno utilizzare in maniera sicura qualsiasi dispositivo dotato di browser per accedervi.
     
R

Redazione

Nel corso degli anni ZeroUno ha esteso la sua originaria focalizzazione editoriale, sviluppata attraverso la rivista storica, in un più ampio sistema di comunicazione oggi strutturato in un portale, www.zerounoweb.it, una linea di incontri con gli utenti e numerose altre iniziative orientate a creare un proficuo matching tra domanda e offerta.

Rsa rinnova la suite di Identity and Access Management

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    LinkedIn

    Twitter

    Whatsapp

    Facebook

    Link

    Articolo 1 di 5