Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

PaaS: Software AG a supporto di Salesforce Lightning Connect

pittogramma Zerouno

PaaS: Software AG a supporto di Salesforce Lightning Connect

03 Dic 2014

di Redazione

La nuova funzionalità di webMethods permette, attraverso Salesforce, la rapida integrazione dei dati critici provenienti dai sistemi di back office di terze parti

Software AG offre supporto a Salesforce Lightning Connect di webMethods, una nuova funzionalità che permette la rapida integrazione, attraverso la soluzione PaaS Lightning di Salesforce, dei dati critici provenienti dai sistemi di back office di terze parti.

“La tendenza delle aziende a trasformarsi in Digital Enterprise – ha commentato Frank Schiewer, senior vice president, Global Partner Management, di Software AG – sta ad indicare ancora una volta come l’integrazione costituisca una tecnologia abilitante per  le applicazioni innovative. Abbiamo esteso la nostra esperienza al Cloud e, grazie alla collaborazione con Salesforce, offriamo soluzioni di integrazione più flessibili”.

Lightning Connect garantisce ai clienti l’accesso immediato ai dati di interesse da qualsiasi applicazione all’interno dell’azienda, siano essi su mainframe o cloud, protetti da firewall, o bloccati nei tradizionali sistemi Erp come Oracle e Sap. I clienti possono, velocemente e con un numero ridotto di click, garantire alle un agility layer rapido e performante in grado di nascondere  la complessità dei codici sottostanti.

Realizzato su Salesforce Platform lanciato lo scorso anno, Lightning offre una nuova interfaccia utente per ogni applicazione Salesforce, ottimizzata per qualsiasi dispositivo. Sviluppatori e utenti business possono rapidamente realizzare applicazioni con un’interfaccia utente personalizzata, adattabile a qualsiasi forma e dimensione dello schermo o del display. La nuova versione di Lightning Connect rappresenta un nuovo modello di integrazione in tempo reale per l’accesso ai dati archiviati nei sistemi di legacy e uno strumento che può essere configurato in pochi minuti con strumenti di point-and-click, senza richiedere la copia e l’archivio di dati obsoleti in Salesforce.

Redazione

Nel corso degli anni ZeroUno ha esteso la sua originaria focalizzazione editoriale, sviluppata attraverso la rivista storica, in un più ampio sistema di comunicazione oggi strutturato in rivista, portale www.zerounoweb.it e una linea di incontri con gli utenti. Lo scopo di questa evoluzione va ricercato nell’esigenza di creare molteplici opportunità di trasmissione di informazioni e di confronti con operatori e aziende sul mercato per monitorare nel concreto le criticità le aspettative, i progetti Ict realizzati per supportare lo sviluppo del business d’impresa. Target: CIO (Chief Information Officer), responsabili di sistemi informativi, manager IT e manager business di funzione, consulenti.

Articolo 1 di 5