HP realizza la libreria digitale di Paul McCartney, basata su private cloud | ZeroUno

HP realizza la libreria digitale di Paul McCartney, basata su private cloud

pittogramma Zerouno

HP realizza la libreria digitale di Paul McCartney, basata su private cloud

09 Mar 2012

di Redazione

L’archivio di McCartney attualmente include oltre un milione di voci fra fotografie, video di concerti, rullini fotografici, videocassette e pellicole, registrazioni audio, opere d’arte e cimeli originali. Grazie ad HP, oggi il materiale personale di McCartney è disponibile in formato digitale. La soluzione HP offre a McCartney Productions Limited (MPL) Communications l’accesso istantaneo ai vari contenuti multimediali su un’infrastruttura HP Converged Infrastructure predisposta per crescere e scalare in futuro. Gli esperti di HP Enterprise Services hanno collaborato con MPL Communications per pianificare, sviluppare, integrare e testare la library, realizzata su un’infrastruttura HP Converged Infrastructure costituita da una serie di componenti modulari HP comprendenti unità server, storage, di rete e software di gestione.

R

Redazione

Nel corso degli anni ZeroUno ha esteso la sua originaria focalizzazione editoriale, sviluppata attraverso la rivista storica, in un più ampio sistema di comunicazione oggi strutturato in un portale, www.zerounoweb.it, una linea di incontri con gli utenti e numerose altre iniziative orientate a creare un proficuo matching tra domanda e offerta.

HP realizza la libreria digitale di Paul McCartney, basata su private cloud

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    LinkedIn

    Twitter

    Whatsapp

    Facebook

    Link

    Articolo 1 di 3