Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Cloudera, come usare i big data per digitalizzare l’industria finanziaria

pittogramma Zerouno

Cloudera, come usare i big data per digitalizzare l’industria finanziaria

20 Dic 2016

di Redazione

Analisi su tutti i dati relativi ai clienti, rilevazione delle frodi, valutazione di rischi e conformità, sono le tre aree strategiche in cui opera Cloudera con le proprie soluzioni per i big data, in collaborazione con un ricco ecosistema di partner

User experience, servizi mobile, conformità alle normative, sono tra le principali sfide che le società di servizi finanziari devono affrontare nel loro percorso di digitalizzazione, che deve essere, naturalmente, il più possibile al riparo da rischi.

La piattaforma Cloudera Enterprise è stata realizzata come struttura portante di un hub di dati aziendali a supporto per accompagnare le iniziative di trasformazione digitale; nello specifico, le soluzioni per i big data di Cloudera sono studiate (in collaborazione con più di 180 società attive in ambito finanziario – tra cui Allstate, Bank Mandiri, Credit Suisse, Dbs Bank, Markerstudy, Nordea, Northern Trust e Royal Bank of Scotland) per supportare le imprese finanziarie nelle seguenti tre aree strategiche:

●        Analisi approfondite sui clienti: attraverso l’hub di dati aziendali Cloudera è possibile creare un unico repository attivo, centrale e sicuro, che offre una vera e propria visione a 360 gradi del percorso del cliente; questo permette di centralizzare dati frammenti che risiedono in silos sparsi in centinaia di sistemi e piattaforme per avere una visione più completa dei comportamenti e utilizzare le informazioni rilevate per aumentare la fidelizzazione dei propri interlocutori.

●        Rilevazione delle frodi e sicurezza informatica: la piattaforma di Cloudera consente alle organizzazioni di servizi finanziari di sfruttare modelli di apprendimento automatico, che prevedono minacce informatiche, il riciclaggio di denaro e le minacce provenienti dall’interno dell’azienda, più velocemente e con maggiore precisione, permettendo di analizzare set di dati completi, sia dati storici sia dati in streaming in tempo reale.

●        Rischio e conformità: i requisiti in termini di conformità unitamente a una crescente varietà di rischio, corporate governance, trasparenza e standard tecnologici crescono in modo esponenziale, grazie alla piattaforma di Cloudera le aziende possono ridurre il costo della conformità e generare i relativi report più velocemente per normative quali Dodd-Frank, CCAR, BCBS239, FRTB, Basilea III, Solvency II, MiFID II, IFRS-9, PCI DSS e altri ancora.

“Le società di servizi finanziari – ha dichiarato Steve Totman, big data evangelist e industry leader, Financial Services di Cloudera – si trovano ad affrontare e a dover superare molte sfide nel loro viaggio verso la trasformazione digitale tra cui l’esperienza dei clienti, frammentazione, sicurezza, privacy e qualità dei dati. Devono inoltre catturare l’interesse di una nuova generazione di clienti che da tali istituzioni desiderano ricevere più servizi attraverso diversi canali. Abbiamo ricevuto una forte richiesta di hub di dati aziendali di Cloudera da parte di società finanziarie che devono affrontare queste sfide di business complesse e ottenere analisi più precise, in modo più rapido, e al contempo rispettare le normative, la sicurezza necessaria e le pratiche di governance”.

Per fornire le soluzioni di data analytics in tempo reale più efficaci, specifiche per il mercato dei servizi finanziari, Cloudera collabora con aziende come CSC e SAS per rendere disponibili ambienti compatibili che riducano tempi e costi.

“Cloudera è stata fondamentale per la nostra soluzione compliant PCI/HIPAA. Le tecnologie Cloudera Navigator, Cloudera Sentry e altre funzionalità di sicurezza sono state essenziali per il successo dell’audit della soluzione”, ha dichiarato Jim Coleman, big data product e offering practice partner di CSC.

“La partnership con Cloudera – ha dichiarato David M. Wallace, Global Financial Services Marketing Manager di SAS – permette a SAS di fornire ai clienti nell’ambito dei servizi finanziari un hub di dati aziendali in cui possono disporre di tutti i dati in un unico luogo. Questo favorisce le iniziative di collaborazione tra i team di analisti e fornisce le informazioni puntuali, affidabili e precise necessarie per supportare le decisioni aziendali”.

Redazione

Nel corso degli anni ZeroUno ha esteso la sua originaria focalizzazione editoriale, sviluppata attraverso la rivista storica, in un più ampio sistema di comunicazione oggi strutturato in rivista, portale www.zerounoweb.it e una linea di incontri con gli utenti.

Cloudera, come usare i big data per digitalizzare l’industria finanziaria

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    LinkedIn

    Twitter

    Whatsapp

    Facebook

    Link

    Articolo 1 di 4