Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Cloud privato flessibile e affidabile: Altravia si affida a OVH

pittogramma Zerouno

News

Cloud privato flessibile e affidabile: Altravia si affida a OVH

24 Ago 2018

di Redazione

Altravia si avvale oggi di un’infrastruttura dedicata basata sul Private Cloud di OVH composta da 101 macchine virtuali. Le attività dell’azienda producono un flusso di traffico intenso e costante, con una quantità di dati generati pari a 9 TB

Altravia – società inizialmente attiva nello sviluppo di tecnologie open source e via via integratore di tecnologie e servizi al fine di fornire avanzate piattaforme IT agli utenti finali – aveva la necessità di utilizzare una nuova infrastruttura di cloud privato sicura, affidabile e flessibile, sulla quale migrare tutti i propri servizi, al fine di ottenere prestazioni più elevate.

Flessibilità e affidabilità sono stati elementi fondamentali nella scelta dell’infrastruttura di OVH. La prima perché i siti gestiti da Altravia registrano spesso e volentieri picchi di accesso, nel caso di scadenze o di attività promozionali, ed è importante che il servizio venga sempre garantito. La seconda perché, trattandosi spesso di e-commerce, ogni interruzione di servizio porterebbe con sé un impatto negativo diretto in termini di fatturato.

Altravia si avvale oggi di un’infrastruttura dedicata basata sul Private Cloud di OVH composta da 101 macchine virtuali. Le attività dell’azienda producono un flusso di traffico intenso e costante, con una quantità di dati generati pari a 9 TB. Il servizio, sviluppato da OVH su tecnologia VMware, garantisce la scalabilità del cloud in un’infrastruttura hardware dedicata al 100%.

Le macchine virtuali sono gestite internamente dal team Altravia, mentre la manutenzione e l’aggiornamento hardware sono a carico di OVH. L’azienda ha apprezzato immediatamente l’efficienza e la disponibilità dell’infrastruttura OVH e le elevate capacità di supporto e di problem solving garantite dal team tecnico, pronto a rispondere sempre in modo tempestivo alle loro richieste.

Poiché Altravia si occupa direttamente della gestione delle attività di e-commerce e delle relative anagrafiche dei clienti, anche le modalità di gestione dei dati personali hanno avuto un ruolo importante nella scelta. Ed è stata molto apprezzata la trasparenza garantita nel trattamento dei dati personali, anche in relazione all’applicazione del GDPR. OVH è stata infatti una delle aziende che ha contribuito alla creazione di CISPE (Cloud Infrastructure Services Providers in Europe), l’associazione che ha redatto un codice di condotta con lo scopo di promuovere la corretta applicazione del GDPR da parte dei provider di IaaS.

Da quando è iniziata la collaborazione con OVH, Altravia ha avuto la possibilità di focalizzarsi ulteriormente sulle proprie attività core, operando su un’infrastruttura agile e scalabile che garantisce sempre la massima disponibilità e continuità del servizio.

Le attività dell’azienda sono intense e in continua crescita – nel primo trimestre del 2018 le fatture gestite sono state circa 25.000 – per cui la flessibilità e rapidità garantite da OVH sono componenti fondamentali che consentiranno ad Altravia di incrementare le risorse presenti nel cloud in base alle future esigenze in modo semplice, veloce e in totale sicurezza.

Redazione

Nel corso degli anni ZeroUno ha esteso la sua originaria focalizzazione editoriale, sviluppata attraverso la rivista storica, in un più ampio sistema di comunicazione oggi strutturato in rivista, portale www.zerounoweb.it e una linea di incontri con gli utenti.

Argomenti trattati

Approfondimenti

D
Data Protection
P
Private Cloud
Cloud privato flessibile e affidabile: Altravia si affida a OVH

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    LinkedIn

    Twitter

    Whatsapp

    Facebook

    Link

    Articolo 1 di 4