Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Vodafone: supporto alla PA per lo sviluppo delle Smart Cities

pittogramma Zerouno

Vodafone: supporto alla PA per lo sviluppo delle Smart Cities

03 Dic 2014

di Arianna Leonardi

A colloquio con ZeroUno, Sergio Gambacorta, Smart Cities Program Manager di Vodafone, spiega la strategia della società in ambito Smart Cities. Nei prossimi anni saranno tante le evoluzioni tecnologiche che trasformeranno radicalmente il modo di vivere le città e in cui la PA eroga servizi agli utenti. Secondo il carrier, dal punto delle infrastrutture, il 4G rappresenta una risorsa preziosa per migliorare l’efficacia e la qualità del servizio pubblico, ma anche per abilitare nuove soluzioni a valore aggiunto come i sistemi di metering oppure le comunicazioni di sicurezza oggi veicolate sulla rete Tetra. I big data rappresentano un’altra opportunità per gli enti pubblici e Vodafone ha già attivato diversi progetti, che, a partire dall’analisi dei dati di localizzazione provenienti dalla rete radiomobile, permettono di stimare il numero degli utenti presenti nei punti di interesse delle città, monitorare il traffico veicolare e calcolare il consumo energetico. Nei confronti della Pubblica Amministrazione, Vodafone ha un approccio consulenziale: “Ci preoccupiamo di analizzare le esigenze del territorio e valorizzarne le infrastrutture per creare maggiore efficienza e servizi più innovativi” sintetizza Gambacorta.

Arianna Leonardi

Argomenti trattati

Approfondimenti

S
Smart Cities

Articolo 1 di 4