Data Driven: come diventarlo in modo concreto e consapevole

pittogramma Zerouno

Moxoff Point of View

Data Driven: come diventarlo in modo concreto e consapevole

Per accompagnare le aziende nella Data Driven Transformation, Moxoff lancia un nuovo servizio: formazione di 14 ore per andare oltre il foglio Excel.

28 Mag 2020

di Moxoff

Perché diventare data driven non è più una domanda da porsi come azienda, oggi ci si deve concentrare sul come farlo per non gettarsi in questo processo in modo poco consapevole e internamente condiviso, solo per seguire un trend. In questo scenario Moxoff lancia un nuovo servizio per accompagnare le aziende step by step nella loro digital transformation: D.A.T.A. Training (Data Analysis Toolkit Ad hoc). E’ un servizio di formazione e produce un toolkit Python costruito ad hoc per realizzare analisi time-consuming e complesse con maggiore accuratezza e rapidità.

Perché andare oltre il foglio di calcolo

Semplice e flessibile, il foglio di calcolo è molto diffuso nelle aziende, anche in quelle dotate di sistemi avanzati di analisi, ma mostra notevoli limiti modellistici e di gestione del dato. Non solo, è come un virus perché ha costi nascosti enormi in termini sia di errori sia di spreco di tempo. Si stima che il 90% dei fogli di calcolo contenga errori che, quando lo strumento viene condiviso con i colleghi, si propagano all’interno delle aziende con la conseguenza di basare le decisioni operative e strategiche su informazioni poco accurate. Inoltre, la gestione del dato è manuale e quindi molto time consuming: si è calcolato che ogni persona in media impiega 25 ore al mese in operazioni di aggiornamento, revisione, consolidamento e modifica (non analisi!) che costano all’azienda circa 1.900$ al mese per persona.

Introdurre uno strumento come Python significa sia automatizzare attività a scarso valore aggiunto, sia ottenere delle analisi qualitativamente migliori, utilizzando tecniche più avanzate in grado di processare big data (non solo in termini di volume, ma anche di dati non strutturati) portando l’accuratezza predittiva a un altro livello. Un altro aspetto spesso trascurato è la visualizzazione dei dati che con Python risulta più e intuitiva (e più flessibile rispetto agli strumenti di BI) e permette uno storytelling più efficace e preciso.

DATA, un primo passo per creare una cultura più data driven

Per accedere in modo mirato e veloce ai vantaggi che Python presenta, Moxoff propone tre mezze giornate di formazione per un massimo di 6 persone per imparare tecniche avanzate da applicare ad un caso reale di analisi della tua azienda, lavorando proprio sul dataset di lavoro. Al termine i partecipanti avranno le capacità basi ma sufficienti per poter utilizzare Python, ma soprattutto un toolkit (cioè gli script sviluppati durante il corso) da poter applicare da subito in affiancamento al foglio di calcolo. Data Analysis Toolkit Ad hoc è quindi il primo passo concreto per creare una cultura aziendale più data driven coinvolgendo anche i business manager che, pur non avendo un background statistico verticale, utilizzano e analizzano tanti dati per prendere decisioni importanti.

New call-to-action
M

Moxoff

Data Driven: come diventarlo in modo concreto e consapevole

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    LinkedIn

    Twitter

    Whatsapp

    Facebook

    Link

    Articolo 1 di 3