Supercomputer per AI: Pure Storage collabora con Meta

pittogramma Zerouno

News

Supercomputer per AI: Pure Storage collabora con Meta

Il progetto RSC spianerà la strada verso la realizzazione di tecnologie destinate alla nuova piattaforma informatica di Meta, il metaverso

07 Feb 2022

di Redazione

Pure Storage ha annunciato la collaborazione al nuovo progetto AI Research SuperCluster (RSC) lanciato da Meta per realizzare quello che intende essere il supercomputer per intelligenza artificiale più veloce del mondo.

Il progetto RSC consente ai ricercatori Meta specializzati in intelligenza artificiale di creare nuovi modelli di AI più efficaci in grado di apprendere da trilioni di esempi, in centinaia di lingue diverse, analizzare fluidamente testi, immagini e video contemporaneamente, sviluppare nuovi tool per la realtà aumentata e molto altro ancora.

Il progetto RSC spianerà la strada verso la realizzazione di tecnologie destinate alla nuova piattaforma informatica di Meta, il metaverso, in cui prodotti e applicazioni basati su AI sono destinati a giocare un ruolo rilevante.

Meta ha scelto Pure come partner storage in grado di fornire le capacità robuste e scalabili che occorrono al sistema RSC. Dotato della tecnologia del vendor, RSC disporrà di elevate prestazioni per poter analizzare rapidamente dati strutturati e non strutturati avvalendosi delle caratteristiche fondanti quali semplicità, affidabilità e sostenibilità che contraddistinguono Pure.

“Le tecnologie alla base del metaverso richiederanno soluzioni informatiche di enorme potenza in grado di analizzare istantaneamente grandissimi volumi di dati in continua crescita. Meta RSC è una rivoluzione nel supercomputing che porterà a nuove tecnologie e nuove esperienze basate sulla AI. Siamo lieti di essere parte di questo progetto e non vediamo l’ora di assistere ai progressi dei ricercatori AI di Meta”, ha dichiarato Rob Lee, CTO di Pure Storage.

Pure è da tempo fornitore tecnologico di Meta e ha supportato la progettazione della prima generazione della sua infrastruttura per le ricerche in campo AI nel 2017. Da allora, Meta ha continuato a collaborare con Pure.

Il portfolio di soluzioni Pure permette di gestire workload AI su vasta scala con soluzioni ad alte prestazioni e ottimizzate dal punto di vista dell’architettura e dell’impatto ambientale, consentendo ai clienti di elaborare enormi quantità di dati provenienti da fonti strutturate e non strutturate in maniera rapida, affidabile ed efficiente.

In particolare, le soluzioni usate da Meta per RSC sono FlashArray//C, piattaforma enterprise-ready ad alta capacità per l’iper-consolidamento con un livello di disponibilità a sei-9 e una latenza costante di un singolo millisecondo per gli ambienti più esigenti. La sua particolare architettura basata su QLC permette all’array di rispettare i requisiti di prestazioni, potenza, densità e occupazione di spazio stabiliti per l’ambiente RSC.

A ciò si aggiunte FlashBlade che è la soluzione storage all-flash per il consolidamento di fast file e object data: una piattaforma a elevatissimo parallelismo che fornisce prestazioni ultraveloci per miliardi di oggetti e di file.

R

Redazione

Nel corso degli anni ZeroUno ha esteso la sua originaria focalizzazione editoriale, sviluppata attraverso la rivista storica, in un più ampio sistema di comunicazione oggi strutturato in un portale, www.zerounoweb.it, una linea di incontri con gli utenti e numerose altre iniziative orientate a creare un proficuo matching tra domanda e offerta.

Articolo 1 di 4