Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

automatica 2018, la fiera di Monaco di Baviera si concentra su IoT e Industria 4.0

pittogramma Zerouno

Attualità

automatica 2018, la fiera di Monaco di Baviera si concentra su IoT e Industria 4.0

21 Mar 2018

di Cristina Mazzani

Tra le novità in programma per il Salone internazionale dell’automazione intelligente e robotica che si svolgerà dal 19 al 22 giugno 2018: l’area IT2Industry dove esporranno aziende fornitrici di software e hardware, system integrator, società di consulenza e dove, accanto ai temi tradizionali della manifestazione, si parlerà anche di Big Data, Cloud, sicurezza…

Tante le novità in programma per la prossima edizione di automatica, il Salone internazionale dell’automazione intelligente e robotica che si svolgerà nella Fiera di Monaco di Baviera dal 19 al 22 giugno prossimi.

Tra queste, la forte focalizzazione sulla digitalizzazione delle imprese. In particolare, con l’area tematica IT2Industry (illustrata nel dettaglio più avanti), gli organizzatori vogliono gettare un ponte che va dalla robotica e automazione, passando per l’informatica, fino al cloud e ai big data.

Inoltre, per la prima volta, automatica ospiterà il congresso Automobile Produktion che analizza l’impatto della digitalizzazione e dell’intelligenza artificiale sulla fabbricazione di autoveicoli.

Infine, l’edizione 2018 dell’International Symposium on Robotics (ISR), il principale appuntamento mondiale della robotica, si svolgerà il 20-21 giugno all’interno di automatica, offrendo, con 150 presentazioni, una panoramica dello “stato dell’arte” delle tecnologie robotiche.

Secondo i dati della International Federation of Robotics (IFR), il fatturato globale della robotica nel 2016 è aumentato del 18%, raggiungendo 13,1 miliardi di dollari. Nel 2016 il numero di robot venduti è stato pari a 294.312 (+16% rispetto al 2015).

Patrick Schwarzkopf

Direttore generale di VDMA Robotik + Automation

Patrick Schwarzkopf, direttore generale di VDMA Robotik + Automation, ne ha sottolineato il potenziale economico e sociale: “Il boom della robotica e dell’automazione non è un caso: queste tecnologie sono il cuore della produzione digitale connessa che porta maggiore produttività e competitività. Nella Smart Factory l’uomo resta al centro e lavora in stretta collaborazione con le macchine. I luoghi di lavoro diventano più efficienti, ergonomici e attrattivi.”

A testimoniare il successo di questo comparto, considerando che mancano diversi mesi all’apertura di automatica 2018, si nota che l’aumento degli spazi occupati nei 6 padiglioni è pari al 16%, quello dei nuovi espositori del 12% con importanti presenze quali: Dürr Systems, Rollon, SIASUN Robot, Siemens, Sumito-mo, TÜV SÜD, Volkswagen e WAGO Kontakttechnik.

Di cosa si parlerà nell’area IT2Industry di automatica

Secondo uno studio recente della società di consulenza PwC, nei prossimi cinque anni l’industria tedesca investirà in media il 3,3% del proprio fatturato in soluzioni Industry 4.0. Si tratta in pratica del 50% degli investimenti programmati per nuove dotazioni produttive e di un importo annuo che supera i 40 miliardi di Euro per l’intera industria tedesca.

L’area tematica IT2Industry ad automatica vuole riunire i mondi informatica e automazione (includendo il mondo degli impianti produttivi altamente complessi e automatizzati e dei robot), partendo dalla convinzione che nell’era della digitalizzazione solo la stretta integrazione di tali mondi promuove la crescita di entrambi e, in generale, del business (basti pensare agli effetti positivi che possono essere generati in termini di riduzione dei costi di produzione, alla possibile personalizzazione delle soluzioni tipica delle imprese artigianali e della manifattura che può rappresentare un elemento distintivo).

In quest’area esporranno le loro soluzioni le aziende fornitrici di software e hardware, system integrator e società di consulenza, e verrà proposto un ricco programma di presentazioni su automazione, robotica, Big Data, Cloud, sicurezza e naturalmente IoT.

Fra gli espositori attesi (circa 50) ci saranno tradizionali aziende IT come Trend Micro Deutschland, ma anche realtà che propongono applicazioni pratiche Industry 4.0/IoT e piattaforme IoT come Essert, WidasConcepts, fabrikado e SW Schwäbische Werkzeugmaschinen.

Gli argomenti sul tappeto quindi saranno: soluzioni per la smart factory, software specifici, comunicazione M2M-Machine2Machine, digital twin, Sicurezza IT industriale, Cloud e Big Data, Connettività, realtà virtuale e manutenzione predittiva.

Ad automatica verrà inoltre riproposto l’appuntamento OPC Day Europe 2018, il convegno giunto alla sua seconda edizione, focalizzato, appunto, su questo protocollo standard per Industria 4.0, per una connettività aperta di dispositivi e sistemi nel campo dell’automazione industriale, come sistemi di controlli industriali e controllo dei processi.

Cristina Mazzani
Giornalista

Giornalista dal 1996, si è sempre occupata di tematiche tecnologiche, scrivendo per riviste dedicate al mondo B2B e al canale di distribuzione Ict. In alcuni periodi ha affiancato a questa attività collaborazioni per quotidiani e testate attivi in altri settori. Dal 2013 lavora con ZeroUno.

automatica 2018, la fiera di Monaco di Baviera si concentra su IoT e Industria 4.0

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    LinkedIn

    Twitter

    Whatsapp

    Facebook

    Link

    Articolo 1 di 4