Hybrid cloud e gestione dei dati, le novità NetApp | ZeroUno

Hybrid cloud e gestione dei dati, le novità NetApp

pittogramma Zerouno

News

Hybrid cloud e gestione dei dati, le novità NetApp

Il vendor ha presentato una nuova release del suo software ONTAP che alimenta i servizi dati on premises e nel cloud, oltre a una serie di aggiornamenti del portfolio che sfruttano ONTAP per fornire una base flessibile per il cloud ibrido, unificare la gestione dei dati tra ambienti on-premises e cloud e semplificare il consumo e il funzionamento dei servizi di cloud ibrido

25 Giu 2021

di Redazione

Gli ultimi miglioramenti al portafoglio hybrid cloud di NetApp e ai servizi dati ONTAP includono, in primo luogo, un impegno sul fronte della risposta al bisogno di modernizzare gli ambienti IT delle aziende per abilitare le operazioni di cloud ibrido.

Qui di seguito gli aggiornamenti alle soluzioni NetApp per supportare al meglio in quest’ambito. In primo luogo, FlexPod: la prossima generazione della piattaforma di infrastruttura convergente di NetApp e Cisco, riconosciuta a livello globale, offre una base migliore per il cloud ibrido con la flessibilità necessaria per eseguire e gestire tutti i moderni carichi di lavoro. Le nuove funzionalità includono il posizionamento intelligente delle applicazioni tra on-premises e cloud, flussi di lavoro automatizzati di dati in cloud ibrido e la possibilità di consumare FlexPod come un servizio completamente gestito, simile al cloud.

NetApp StorageGRID: la versione 11.5 dell’object store altamente scalabile di NetApp ora supporta la crittografia dei dati con la gestione di chiavi esterne, offre compliance, protezione dal ransomware e blocco degli oggetti S3 oltre a maggiori prestazioni con il bilanciamento intelligente del carico di lavoro.

D’altra parte, la gestione dei dati e delle applicazioni in ambienti cloud ibridi può essere estremamente impegnativa: le aziende hanno bisogno di un approccio semplice e standardizzato. NetApp centralizza la gestione dei dati nel cloud ibrido per semplificare le cose. NetApp Cloud Manager e i servizi avanzati di gestione multicloud automatizzano i servizi dati ONTAP per semplificare la migrazione delle applicazioni, il disaster recovery, la protezione dei dati, la governance e la compliance.

Inoltre, NetApp Astra, un servizio di dati application-aware per Kubernetes, consente ai clienti di gestire, proteggere e migrare le applicazioni stateful in Google Cloud, Microsoft Azure – e ora anche on-premises.

Infine, le organizzazioni vogliono la stessa elasticità finanziaria e operativa che ottengono dal cloud nel loro data center, con la libertà di spostare e gestire i carichi di lavoro in modo semplice e sicuro attraverso ambienti cloud ibridi e pubblici.

Il nuovo NetApp Keystone Flex Subscription su Equinix offre ai clienti la possibilità di implementare i servizi dati Keystone in Equinix International Business Exchange (IBX®) per un accesso a bassa latenza a più cloud – senza dover spostare i dati nel cloud. Il Keystone Flex Subscription in Equinix è fornito in modo unico come un singolo abbonamento da NetApp.

“L’abbonamento Keystone Flex di NetApp su Equinix – ha dichiarato Royce Thomas, senior vice president, strategic alliances and global account management di Equinix – offre un’alternativa di storage flessibile e on-demand ai tradizionali investimenti in infrastrutture capex. Con questa offerta, le aziende di tutto il mondo possono ospitare i loro dati adiacenti al cloud e utilizzare Equinix Fabric per connettersi ai fornitori di servizi, sfruttando la gestione centralizzata dei dati del cloud ibrido su tutti i principali cloud pubblici”.

“Una strategia di cloud ibrido – ha affermato Kim Stevenson, senior vice president e general manager, foundational data services business unit di NetApp – è fondamentale per garantire che le organizzazioni possano tenere il passo con la crescita e la complessità dei dati e delle applicazioni distribuite, prosperare di fronte all’incertezza e competere efficacemente nell’economia digitale. NetApp è specializzata nell’aiutare le imprese in ogni fase del loro percorso di trasformazione digitale ad implementare strategie e tecnologie di cloud ibrido che contribuiranno a mantenerle all’avanguardia”.

R

Redazione

Nel corso degli anni ZeroUno ha esteso la sua originaria focalizzazione editoriale, sviluppata attraverso la rivista storica, in un più ampio sistema di comunicazione oggi strutturato in un portale, www.zerounoweb.it, una linea di incontri con gli utenti e numerose altre iniziative orientate a creare un proficuo matching tra domanda e offerta.

Argomenti trattati

Approfondimenti

R
Ransomware

Articolo 1 di 5