Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Dell SharePlex, la replica dei dati ora è multi-database

pittogramma Zerouno

Dell SharePlex, la replica dei dati ora è multi-database

22 Mag 2013

di Redazione

La soluzione per la replica dei dati Oracle-to-Oracle estende le sue funzionalità offrendo il supporto verso database strutturati e non, quali Sql Server, DB2, Sybase, Hadoop, Netezza, Teradata e Greenplum

La continua proliferazione di database, strutturati e non, aggiunge complessità al panorama dell’information management, creando al contempo la necessità di gestire meglio le informazioni in ambienti It eterogenei. In risposta a questa esigenza, Dell Software ha lanciato la versione 8.0 di SharePlex, con funzionalità migliorate di data warehousing, business intelligence e analytics. Con la nuova release, infatti, la soluzione va oltre la funzione di replica di dati Oracle to Oracle e condente di replicare i dati Oracle utilizzando Change data capture (Cdc) verso numerosi altri database, inclusi i principali database strutturati, come SQL Server, DB2, Sybase, Netezza e Teradata, nonché database non strutturati emergenti, quali Hadoop e Greenplum.

Inoltre, in linea con le esigenze di continuità di servizio e disponibilità di dati costantemente aggiornati, la nuova versione sostituisce l'estrazione dei dati tradizionale con il processo Cdc, in cui solo i dati modificati a livello di sorgenti  vengono inviati ai componenti di transfer e load del processo di aggregazione dei dati. Il tutto con un vantaggio in termini di riduzione dei costi e dei tempi, aiutando le aziende ad affrontare le problematiche relative ad auditing e conformità. Rende quindi possibili business intelligence e analisi migliori, garantendo che solo i dati più recenti e rilevanti vengano analizzati.

Infine, SharePlex 8.0 offre nuovo supporto a funzionalità di protezione avanzata di Oracle, tra cui Transparent data encryption (Tde) per la protezione dei dati sensibili attraverso la crittografia e Hybrid Columnar Compression (Hcc), che fornisce una compressione Oracle estesa su piattaforme Exadata, consentendo di archiviare quantità maggiori di dati su dischi più veloci, per massimizzare spazio di archiviazione e prestazioni.

Redazione

Nel corso degli anni ZeroUno ha esteso la sua originaria focalizzazione editoriale, sviluppata attraverso la rivista storica, in un più ampio sistema di comunicazione oggi strutturato in rivista, portale www.zerounoweb.it e una linea di incontri con gli utenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Link

Articolo 1 di 4